Tentare di non amarti di Amabile Giusti

Lug 28, 2018

Tentare di non amarti di Amabile Giusti

  • Italia, 2015
  • pag. 340
  • Protagonisti: Penelope, Marcus
  • Casa editrice: Self
  • genere: Contemporary Romance
  • Standalone

Penelope ha ventidue anni ed è una ragazza romantica e coraggiosa con una ciocca di capelli rosa e le unghie decorate con disegni bizzarri. Orfana, vive con la nonna malata nella misera periferia di una città americana, e ha rinunciato al college per starle vicina. Di notte prepara cocktail in un locale e di giorno lavora in biblioteca. Aspetta l’amore da sempre, quello con la A maiuscola. Un giorno Marcus, il nuovo vicino, entra nella vita di Penny come un ciclone. È tutt’altro che l’eroe sognato: ha venticinque anni, è rude, coperto di tatuaggi, ha gli occhi grigio ghiaccio e un piglio minaccioso. È in libertà vigilata e fa il buttafuori in un club. Tra i due nasce subito ostilità e sospetto ma, conoscendosi meglio, scopriranno di avere entrambi un passato doloroso e violento, ricordi da cancellare e segreti da nascondere.

Ebbene sì, sono innamorata di Amabile Giusti.

Devo fare ammenda, poiché non conoscevo ancora quest’autrice. Di nome eccome, ma non l’avevo mai letta in prima persona. Il romance non fa per me e nella mia totale testardaggine, ho sempre scansato il genere dicendomi “la prossima volta ci provo”. Beh, quella volta è finalmente arrivata.

Navillus me ne aveva parlato talmente bene che non potevo non approfittare dell’uscita di Mira e Kade. Poi ci si è messo pure prime reading: Grace e Channing mi hanno portata con loro nei viaggi in giro per gli States e… udite udite, la penna della Giusti non se n’è più andata dal mio cuore.

Ora è toccato a ‘Tentare di non amarti’.

I suoi occhi color mare ghiacciato erano privi di luce. Aveva l’aria di uno che ha visto e fatto cose che gli hanno rubato l’anima. E lo voleva, ok, lo voleva.

Amabile mi mette in trappola troppo facilmente, un po’ come l’orso con il miele. I suoi personaggi maschili mi fanno innamorare perdutamente. Sarà che ho un debole per i bad boys, sarà che gli armadi a tre ante che sprizzano testosterone da ogni poro mi illuminano d’immenso, sarà che sue le protagoniste, seppur semplici all’esterno, sono un caleidoscopio di colori all’interno e, con la determinazione di un caterpillar, non si fanno mettere i piedi in testa da nessuno.

Sarà… ma ciò che è certo, è che i libri della Giusti mi piacciono da morire.

Tentare di non amarti è stata una lettura goduta dall’inizio alla fine, assaporata capitolo dopo capitolo, gustata come un bicchiere di tè alla pesca fresco, dopo una giornata passata sotto al sole cocente.

Questa è la storia di Penny, una giovane ragazza che fa due lavori per mantenere se stessa e la nonna, e di Marcus, ex galeotto in libertà vigilata e buttafuori di professione, nonché vicino di casa di Penny. Tra i due nasce subito ostilità: si mal sopportano, si evitano e si scontrano, ma come le calamite, non riescono ad allontanarsi per troppo tempo.

Questa è la storia di sogni ad occhi aperti, amori non dichiarati, passati neri come la pece e tanta, tantissima paura di amare. L’amore, un sentimento in grado di guarire il dolore e l’odio del passato, qualcosa di così puro da fare troppa paura e qualcosa di così bello, da mantenere e proteggere come il più prezioso dei diamanti.

“Pensò che l’amore poteva essere tante cose, troppe cose. Una ferita che non smette di sanguinare. Un pesante bagaglio di ricordi. Un rimorso per ciò che hai fatto e un rimpianto per ciò che avresti voluto fare. Ma anche, soprattutto, un fazzoletto profumato di buono che asciuga le tue lacrime, quando la memoria perde colore e la vita si accartoccia. L’amore è quel quadrifoglio dorato, quella coperta calda, quella musica lontana. quel miracolo, che torna una sera, al tramonto, quando tutto sembra perduto per sempre, e ti fa sentire eterna per qualcuno che non ti ha mai dimenticata.”

Correte da Marcus e Penny, non ve ne pentirete!

Amabile, I Love U.

Giudizio:

Sensualità:

Violenza:

♦ Cherry ♦

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: