Mend di Kivrin Wilson

Titolo Originale: Mend

Usa: 2018

Pagine: 325

Protagonisti: Paige, Logan

Genere: Contemporary Romance

Casa Editrice: Hope Edizioni

Serie The Waters #2

Data di Uscita: 21 Agosto 2020

Mend di Kivrin Wilson

PAIGE
Logan McKinley: il mio ex.
Sapevo che sarebbe stato una fonte di guai sin dal primo momento in cui ho posato gli occhi su di lui.
Fresca di laurea in Legge e con un nuovo lavoro presso uno dei più grandi studi legali di San Diego, dovevo concentrarmi sulla mia carriera. Niente distrazioni, niente uomini e, soprattutto, niente relazioni tra colleghi.
Poi ho conosciuto Logan: arrogante, persuasivo e magnifico. Un socio di spicco sulla corsia preferenziale verso una partnership, quindi proprio il tipo di uomo che avrei dovuto evitare.
Ma lui è stato implacabile. Mi ha corteggiata, mi ha intrigata e sedotta. E alla fine, senza più difese, le mie ambizioni sono cambiate: volevo solo lui.
Per un po’ tutto ciò mi è bastato, ma nessuno è perfetto. L’uomo che mi ha messo un anello al dito non è la persona che pensavo fosse e quindi l’ho lasciato.
Ora è ritornato nella mia vita e mi sta mettendo alle strette. È tempo di mostrargli quanto posso essere forte.


LOGAN
«È finita.»
Quando quelle parole le sono uscite di bocca, non ne sono rimasto sorpreso. Non mi aspettavo però che fosse quasi impossibile andare avanti senza di lei.
Ho desiderato Paige Waters, la nuova socia dell’azienda in cui lavoravo, tanto intelligente e sicura di sé quanto stupenda, sin dal primo sguardo. Non ero abituato a donne che mi respingevano, ma lei lo ha fatto – o comunque ci ha provato – il che mi ha reso ancora più determinato ad averla.
Non avevo idea che, dopo averla conquistata, non avrei più voluto lasciarla andare.
Ma ho commesso uno sbaglio. Lei non sa nemmeno quanto sia grande il casino che ho combinato, e tutto è andato a rotoli.
Ora, a un anno dalla nostra separazione e con così tante cose ancora irrisolte tra noi, ci ritroviamo a lavorare sullo stesso caso, l’uno contro l’altra. Vedendola di nuovo in ufficio, dove tutto è iniziato, mi rendo conto che è tutt’altro che finita.
È ancora mia.
E, che mi trovi in un’aula di tribunale o in una camera da letto, io vinco sempre.

“Alcune cose rotte non possono essere riparate. Ma…”

Ma di sicuro secondo me provi a ripararle, se ci tieni molto.

Trent’anni fa ci fu un film americano che parlava di come un amore possa trasformarsi in odio distruttivo: era La guerra dei Roses (i lettori più giovani non lo conosceranno, be’ recuperatelo). Quel film mi ha lasciato un amaro in bocca che non dimenticherò mai, e nonostante tutto fosse molto credibile e realistico, ricordo che fino alla fine nella mia mente parlavo ai protagonisti e gli dicevo “ricordatevi chi eravate. Non potete averlo dimenticato”.

E poi trent’anni dopo ricevo la copia arc del romanzo della Wilson e scopro una storia simile, altrettanto intensa, di un realismo affascinante e con una crescita tale dei personaggi da lasciarmi impressionata e beata come dopo un orgasmo.

“La voglio. Non per vendetta o per dimostrare qualcosa, e neanche per la soddisfazione di una conquista stimolante. La voglio e basta, cazzo.”

La cronistoria di un matrimonio, a partire dalla loro conoscenza, passando per l’innamoramento, la vita insieme, i figli, i problemi. I dubbi, i litigi, gli inciampi di entrambi. Non ho quasi dormito per due notti, per arrivare in fondo e capire se loro si sarebbero ricordati di com’erano, se la mia richiesta accorata che avevo fatto ai Roses nella mia mente avrebbe avuto una risposta.  E la Wilson ha scritto un capolavoro, dal mio punto di vista. Una storia tanto vera da farmi chiudere il Kindle con nostalgia e la sensazione di non avere incontrato due personaggi, ma di aver conosciuto due persone.

“…la mia vita sarebbe stata molto più facile se mi fossi innamorato di una donna più stupida. Che è un po’ come dire a un alcolizzato che starebbe meglio se fosse dipendente dall’acqua.”

Logan e Paige sono due galli nel pollaio, entrambi avvocati, intelligenti, ambiziosi, tenaci, scaltri. Sono due che non si arrendono mai, che vogliono vincere. Pensate all’amore come alla consueta attrazione degli opposti? Nossignori, qui è la drammatica attrazione dei simili, con tutto il caos che ne consegue. Perché entrambi hanno grandi pregi e si amano, ma possiedono anche pesanti difetti e si amano. Si amano mentre si combattono, si amano mentre potrebbero e dovrebbero odiarsi. Si amano mentre crescono tre figli adorabili e si amano mentre indossano la corazza da avvocati al di sopra delle parti.

Entrambi conoscono caratteristiche positive e negative del carattere dell’altro, e pensano di aver capito tutto. E si sbagliano entrambi, ma si amano. E il punto è tutto lì: se la cosa che si è rotta ti interessa davvero, non la butti via. Semplicemente cerchi con tutte le tue forze e capacità di aggiustarla.

Il mio consiglio è quindi di non perdervi la storia di Logan e Paige, perché sembra la sceneggiatura di un film da premio, è scritta magnificamente e tradotta egregiamente, e non può lasciarvi addosso che sorrisi. Qualche volta i simili non si contrastano, si raddoppiano.

«La vita è come il tempo, non la controlli, ti adegui.»

Playlist

Giudizio:

Classificazione: 5 su 5.

Sensualità:

Navillus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *