Volevo essere la tua ragazza di Meredith Russo

settembre 29, 2017
Volevo essere la tua ragazza di Meredith Russo

Volevo essere la tua ragazza di Meredith Russo
  • Titolo Originale: If I Was Your Girl
  • Usa, 2016
  • pag. 280
  • Protagonisti: Amanda, Grant
  • Casa editrice: Newton Compton
  • genere: New Adult
  • Standalone

Da quando riuscivo a ricordare mi ero sempre scusata per la mia esistenza, perché cercavo di essere chi ero, perché vivevo la vita che sentivo di dover vivere.

Amanda Hardy si è appena trasferita, e nella nuova scuola non conosce ancora nessuno. Vorrebbe farsi dei nuovi amici, ma ha un segreto, e per mantenerlo non deve dare troppa confidenza alle persone.

Almeno questo è il suo proposito. Ma quando incontra il dolce e accomodante Grant, Amanda non può fare a meno di lasciarlo entrare, poco alla volta, nella sua vita. Man mano che trascorrono il tempo insieme, Amanda si rende conto di quante cose si sta perdendo nel tentativo di tenere al riparo il proprio cuore. Giorno dopo giorno si ritrova a voler condividere con Grant tutto di se stessa, compreso il suo passato. Ma è terrorizzata all’idea che, una volta saputa la verità, il ragazzo non sarà in grado di vedere oltre, e si allontanerà per sempre. Qual è il terribile segreto che Amanda non vuole rivelare? Un nome: Andrew. È il nome con cui Amanda era conosciuta nella vecchia scuola e nella vita che ha rinnegato. Ma davvero la verità può avere un prezzo così alto?.

 

Recensione

 

Amanda è una diciottenne (di nuovo, mi accorgo che le mie letture sono quasi tutti YA, ultimamente) ma anche una persona incredibile, incompresa da chiunque, ma amata dalla sua mamma, disposta a insegnarle a truccarsi e a “essere felice”, perché Amanda da sola non sa farlo, preoccupata di somigliare a tutti gli altri, per essere accettata. Non è quello che vogliamo tutti? All we need is love, dicevano i Beatles e Amanda va avanti, nel disagio più profondo e nell’infelicità più grande. Fino al giorno in cui le succede qualcosa, l’ennesimo episodio di bullismo e pestaggio e la misura all’improvviso è colma.

Se avessi avuto la forza di essere normale, o quella di morire, sarebbero stati tutti felici.

E’ in quel momento che l’unica soluzione possibile le sembra chiudere gli occhi e morire. Di colpo non ne può più, non le importa nemmeno di dare il dolore più incredibile alla mamma. Per fortuna il tentato suicidio non le riesce e con un lungo percorso di terapie e interventi, Amanda nasce alla sua nuova vita. Cambia casa, città e scuola e finalmente trova quello che sempre aveva desiderato: degli amici veri e la possibilità di essere vista e apprezzata. Incontra perfino un ragazzo, Grant, un tipo davvero speciale, capace di andare oltre le apparenze.

Eppure qualcosa le manca ancora: dire la verità. Non può rischiare di far scappare tutti di nuovo, raccontando il suo passato. O forse sì?  Perché l’amore e l’amicizia, quelli veri, non hanno regole, limiti o condizioni . Non si ama qualcuno a condizione che. Si ama e basta. Si rischia. Ci si sbaglia. A volte si ha fortuna, altre no, proprio come capiterà ad Amanda. E’ la vita di chiunque: alcune persone saranno grandi delusioni, altri si riveleranno amici eccezionali. In questo modo Amanda imparerà ad affidarsi e a rischiare sempre, senza paura.  E’ ora di uscire allo scoperto.

La storia di Amanda è la vera storia dell’autrice, che ci ha raccontato uno spaccato della sua esperienza personale di transgender, facendolo con grande sensibilità e tatto, senza ricercare i particolari scabrosi. Anche il finale aperto è in linea con questo modello. Il fine di questo romanzo non è il “vissero felici e contenti”, ma la crescita emotiva di Amanda, che finalmente non cerca più di nascondersi e ha imparato a volersi bene.

 

Giudizio:


Sensualità:


Violenza:

 

-Navillus-

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: