Vita privata e abitudini di accoppiamento del vampiro newyorkese di Miss Black

Italia: 2019

Pagine: –

Protagonisti: Katel, Florian

Genere: Paranormal Romance

Data di Uscita: 30 ottobre 2019

Serie The New Little Black Chronicles #1

Vita privata e abitudini di accoppiamento del vampiro newyorkese di Miss Black

Katel lavora in un’azienda di telecomunicazioni di Manhattan, nel ramo risorse artistiche. La sua vita scorre tra un impegno e l’altro, quando un incidente le apre un posto che non avrebbe mai pensato di ricoprire: assistente di Florian Viscardi, grande capo in persona.

Viscardi si rivela da subito un individuo particolare. Riservato in modo quasi patologico, gravemente fotofobico, vive al chiuso o dopo il caler del buio. Ma è anche una persona acuta, curiosa e meno altera di quanto possa sembrare. E ha gli occhi più incredibili che Katel abbia mai visto. Inevitabilmente, inizia a subire il suo fascino, senza speranza di essere ricambiata.

Per quell’uomo bellissimo e potente lei è solo una valida collaboratrice. Non oltrepassa mai i limiti del rapporto professionale.
Ma, poi, lui è davvero quello che sembra? Katel si rende sempre più conto che la vita che vive è perlopiù una menzogna… chi è davvero Florian Viscardi? La risposta è così incredibile che non può essere vera. Oppure sì? Davvero il suo affascinante capo è un mostro delle leggende?.

«Scusa, di chi è questa macchina?».
«Mia. Veicolo personale. Cerca di trattarla bene».
Lui ridacchiò. Era tutto stravaccato sul sedile del passeggero e, anche se era truccato, assomigliava ancora al suo vero sé. «Una Porsche Carrera? Sul serio, Katel? Ti facevo più originale».
Gli lanciai un’occhiataccia.
«Non parlare male della mia bambina».
Lui rise ancora. «No, no, ci mancherebbe. E cercherò di trattarla con ogni gentilezza… sperando che questa tizia “serissima” non mi salti addosso sulla via di casa».
«Oh. Oh, che razza di animale, per forza Andrea ti ha scaricato. Non osare fare giochetti strani nella mia macchina».
Lui sospirò. «Ma no, figurati. Con Heather Quella-lì, poi. Sarà vanilla dalla testa ai piedi. Tu sei vanilla, Katel?».
Era la primissima domanda di natura personale che mi facesse. Fino a quel momento la sua discrezione era stata completa, non mi aveva mai chiesto neppure se preferissi il caffè nero o macchiato. E ora quella strana domanda.
«Io non sono niente. Non ho relazioni, non faccio sesso occasionale, non guardo nemmeno film erotici».
«Sei messa così male, eh?».
Ero messa così male. A peggiorare la situazione, da qualche tempo coltivavo il sogno impossibile di farmi lui, una cosa che non sarebbe mai successa, fantascienza pura.
«Ma ho una bella macchina» mi difesi.

Finalmente sono tornate le Black Chronicles! Dio quanto le adoro.

Florian Hiraeth Viscardi è il super capo assoluto di Katel. Mai visto da vicino, e solo nelle rarissime occasioni in cui da lontano o su un articolo di giornale viene immortalato con la sua fidanzata super perfetta, è quasi paragonabile a un fantasma. Esiste in orari assurdi, è affascinante in maniera assurda, ed è inavvicinabile in modo super assurdo.

“Quello era Florian, non chissà quale essere leggendario.
L’unica cosa sovrannaturale in lui era la fighezza.”

Katel Thomas invece rappresenta tutte quelle donne che su una copertina non ci potranno mai finire: niente sguardo esotico, nessuna bocca da scapocchiabanane, pochissimo seno e un sedere molto, molto abbondante. Queste caratteristiche, condite da parecchia autoironia, mi hanno fatto ridacchiare per tutta la prima metà del libro. Insomma, Katel è uno spasso. E ora, grazie a lei, non potrò più guardare un’aletta di pollo alla stessa maniera! O uno che scia a spazzaneve…

A causa di un incidente, viene scelta come assistente personale del Boss. E se prima tutto sembrava relativamente normale, con Florian a distanza si intende, ora, a stretto contatto, qualche dubbio sulla sua umanità comincia a girovagare per l’anticamera del cervello di Katel.

Complice una vacanza sulle Alpi svizzere, tra una caduta di culo e il vin brulé, tenere le carte coperte diventa complicato. Ma come reagirà Katel a tutto questo?

-Conti molto per me. La tua intelligenza mi spaventa, finirà per metterti nei guai. Piantala di giocare all’investigatrice dilettante. Accetta che non puoi sapere tutto di me.
-Non posso evitarlo. Smettila di mentirmi.
-Non ti mento. Ti tengo solo…all’oscuro. Sento quello che senti.
-Lo so.
-Lo sai?
Mi trovai a ridere, anche se stavo ancora piangendo. – Nessuno è così bravo a letto.”

Si può dire che il libro sia diviso in due parti: la prima è molto morbida e divertente, mentre la seconda catapulta nelle vere Black Chronicles. Ritroviamo la gerarchia vampiresca con i relativi cattivoni, il cinismo che li contraddistingue e il brivido della vicinanza degli antichi che sono in grado di scatenare orgasmi così come il calore fa scoppiettare i pop corn nella pentola. #Auao!

In ogni caso, quello che davvero so, è che siamo al settemilionesimo libro di Miss Black, e ancora una volta mi ha fornito una storia nuova, con personaggi totalmente diversi ed emozioni differenti.

Ora mi chiedo se sia questo il tuo potere sovrannaturale, cara la mia Miss Black…

Well done!

Giudizio:

Sensualità:

Violenza:

Cherry

Author: Cherry

Rispondi