Victor di Naike Ror

Mag 19, 2018

 

Victor di Naike Ror

  • Italia, 2018
  • pag. 428
  • Protagonisti:
  • Casa editrice: Self
  • genere: Contemporary Romance

 

Serie No One Likes Us (4)

Caroline Kent è una ragazza normale che alterna le sue giornate tra il negozio di cui è la responsabile, qualche serata con le amiche e le chiacchierate con la sorella.
Tutto fila liscio finchè un giorno entra nella sua vita Victor J. Cameron.
Erede di una delle famiglie più potenti dell’alta finanza internazionale, Victor prende alle proprie dipendenze Caroline, con l’obiettivo di farla diventare amica di sua sorella Melanie, in modo da manipolare le scelte della giovane attraverso la loro fittizia amicizia.
Ma nei piani del diabolico Victor non sono calcolate le varianti che porteranno Melanie e Caroline a legarsi realmente.
Il senso di lealtà di quest’ultima nei confronti dell’amica l’obbligherà a confessare lo scaltro piano del fratello e a innescare una controvendetta da parte delle due ai danni di Victor stesso.

 

 

 

«Io non sono come quel cagnolino di marito. Per cui, se vuoi un uomo da far tacere con una stretta sotto il tavolo, dopo che sarò uscito da questa porta, non cercarmi mai più.»

I tizi così decisi, che nel tono di una frase mettono tutta la loro intolleranza e ne puoi sentire l’ira ribollire tra le parole…, io semplicemente li amo.

Avevamo già conosciuto Victor, il fratello maggiore di Melanie, nella trilogia No one likes us di Naike Ror letta precedentemente. Il maggiore dei Cameron gestisce l’azienda di famiglia e si preoccupa dei fratelli, nel bene e nel male. E già aveva fatto danni con la sorella, Melanie, per troppo amore nei suoi confronti e troppa mania di controllo, e ciò lo ha reso ai nostri occhi, e a quelli di Carly e Melanie, dispotico e irrispettoso. Perché il suo atteggiamento cambi, è proprio Melanie a dargli una bella lezione: “soffiargli” la presidenza dell’azienda familiare, e, grazie alla complicità dell’amica Caroline, insidiare al suo posto proprio la sua amica.

Conoscendolo, Victor non la prenderà per niente bene!

E saranno fuoco e fiamme.

Il fuoco della rabbia e della vendetta, ma anche le fiamme della passione, perché i poli opposti si sa… si attraggono sempre.

Risposte piccanti, sguardi lunghissimi e tensione sessuale alle stelle. Lei è una peperina molto intelligente, che viene quasi travolta e centrifugata da quell’uragano di maschio che si chiama Victor. Lui è un vero squalo, nel lavoro come nella vita, un finto cattivo che arriva dove vuole a qualunque prezzo. Ma è proprio sempre così? E quanto contano per lui la famiglia e gli affetti? O la lealtà?

Sembra che Victor anteponga il lavoro a qualsiasi altro interesse.

Carly invece sostiene il maggior peso del cuore sul cervello…

Entrambi sono migliori di quello che pensano di se stessi. È una guerra fitta ma finta, fatta solo di parole puntuali e occhiate senza veli. E questo tipo di armi la Ror le maneggia da vera esperta.

Credetemi, amanti del bel tenebroso Liam, come me, anche Victor e la sua sagacia velenosa vi piaceranno. E pure Caroline non vi deluderà, perché è una donna che non ci sta a farsi strapazzare senza reagire…

«Potrebbe vederci qualcuno.»

«Potresti farmi entrare davvero.»

«Potremmo finirla qui.»

«Potremmo fare un sacco di cose se non la finissimo qui.»

«Hai una fidanzata.»

«Non farmici pensare.»

Unici nei: qualche errore di troppo e alcune parti che risultano un po’ lente, soprattutto quando vengono descritte le riunioni e le manovre economiche e gestionali dell’azienda… Ma la storia e tutti i personaggi, anche secondari, tengono accesa benissimo l’attenzione. Non fatevi scappare quindi questa puntata della saga familiare dei Cameron, se vi piacciono gli intrighi economici e le rivalità tra fratelli e colleghi, qui avrete pane per i vostri denti!

«Non ero io quello che ti spiegava le cose?» 

«Il mondo gira, Victor, non dimenticarlo mai.»

 

Giudizio

Sensualità

Violenza /

 

Navillus

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: