Usheen di Naike Ror

ottobre 11, 2017


Usheen di Naike Ror

 

  • Usa, 2016
  • pag. 324
  • Protagonisti: Ryana, Usheen
  • Casa editrice: Self
  • genere: Contemporary Romance
  • Standalone

 

«Ognuno di noi può essere tutto e niente, può essere vita o morte, odio o amore, può essere finzione o realtà. Tu, Ryana, cosa credi di essere stata per Usheen Doherty?»

 

Il controllo sulle proprie emozioni è una necessità, per Ryana Murphy.
La sua esistenza è scandita da regole ben precise, almeno finché Samuel McQueen, reporter con una passione per gli alcolici, irrompe nella sua vita portando con sé dubbi e agghiaccianti sospetti sul passato della famiglia Murphy.

Vivere a Derry, in Irlanda del Nord, non è facile; tra quelle strade, spesso è il credo religioso a fare la differenza. Usheen Doherty indossa una divisa, mentre percorre i quartieri intrisi del sangue di una guerra solo apparentemente sedata e rincorre la giustizia con metodi non sempre convenzionali. Qualcuno pensa che combatta dalla parte sbagliata, altri credono che la sua missione sia legittima. Solo Usheen sa quale sia la verità.

Sotto la sottile pioggia irlandese, Ryana e Usheen incroceranno i loro destini, lotteranno una contro l’altro per reclamare la vendetta che da anni bramano, fino a illudersi di averla vinta. Le varianti al loro piano saranno numerose, i tranelli insidiosi e la verità brutalmente distorta.

 

 

Recensione

 

Il suo sguardo era torbido e allo stesso tempo limpido, freddo e caldo, lontano e allo stesso tempo vicino. Tutto con lui era un ossimoro, un controsenso. Persino le labbra, sempre irrispettose con le parole, sembravano venerarla con i fatti.

Usheen è un uomo d’altri tempi: un guerriero spietato e un uomo dagli alti valori morali. Ma Usheen è anche un meraviglioso viaggio nell’Irlanda contemporanea, guardata con gli occhi di un irlandese fiero di sé e del suo paese e contemporaneamente con quelli di una straniera coraggiosa ma ignara e livida di rancore, stando però seduti comodamente sul divano di casa.

L’intreccio ti si svolge davanti agli occhi come se stessi guardando un film, dalla sceneggiatura perfetta e dalla complessità di un giallo d’autore. Naike Ror ha costruito un romanzo unico, di quelli che non si dimenticano facilmente, che sedimentano in fondo allo stomaco e mandano impulsi che lasciano soddisfatto e goduto il lettore. Un orgasmo letterario.
Ogni scena prende vita, esce dalle pagine del libro e ti prende a pugni. Non puoi restare indifferente, leggere e intanto fare altro. Ti rapisce, devi immergerti. Ogni personaggio ha talmente tante sfaccettature caratteriali da mutare in corso d’opera ed evolvere in qualcuno che all’inizio mai avresti creduto. La ballerina e il soldato, la bella e la bestia, l’americana e l’europeo.

Come dire la luna e il sole. Due opposti che si sa, si attraggono, ma niente è così scontato e così fermo per tutto il libro. E’ una storia di crescita, di consapevolezze acquisite, segreti rivelati, debolezze accettate, amore costruito. Senza nemmeno un accenno di volgarità o di melensaggine. Non c’è una parola di troppo nei dialoghi, né un solo punto morto nelle descrizioni che ti permettano uno sbadiglio. E la scrittura è quasi impeccabile.
Leggere Usheen è un incredibile viaggio nell’anima e un piacere immenso.
Grandissima l’autrice.

Giudizio:


Sensualità:


Violenza:

 

-Navillus-

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: