Una bellissima colpa di Rebecca Done

aprile 7, 2018

Una bellissima colpa di Rebecca Done

Una bellissima colpa di Rebecca Done
  • Titolo Originale: This Secret We’re Keeping
  • Usa, 2016
  • pag. 467
  • Protagonisti: Jessica, Matthew
  • Casa editrice: Piemme
  • genere: New Adult, Contemporary Romance
  • Standalone

 

Jessica Hart non ha mai dimenticato Matthew Landley. Dopo tutto, è stato il suo primo amore, quando lei aveva appena quindici anni. Ma lui, trentenne bello e misterioso, aveva la colpa di essere anche il suo professore di matematica.

E il loro amore era inesorabilmente finito in tragedia, con una condanna per lui e la macchia dello scandalo per lei.
Ora, molti anni dopo, Jessica si è costruita la sua vita e, a quanto pare, lo ha fatto anche Matthew. O almeno così sembra quando ritorna nel Norfolk, con una nuova identità, insieme a una moglie e una bambina che non sanno nulla del suo passato.

E quando Jessica se lo ritrova sulla soglia di casa, l’intreccio di emozioni è schiacciante: sorpresa, senso di colpa, attrazione, paura. Cosa vuole da lei Matthew? Come può ancora volerla dopo tutto ciò che ha subito a causa sua? Ma è chiaro che il loro vecchio amore è ancora lì, ad attrarli irresistibilmente, anche se Jessica sa che dovrebbe solo star lontana da un uomo che ormai non conosce più.

E che forse non ha mai conosciuto davvero. Perché, la notte che segnò la fine della loro storia, accadde dell’altro. Qualcosa che soltanto loro due possono sapere.

 

 

 

“Ti penso molto più di quel che dovrei…”

 

Iniziare questo libro è stato facile per la me stessa curiosa, romantica e… datata. Chi non si è mai invaghita da ragazzina del suo bel professore trentenne dal fisico perfetto e l’aria intellettuale, alzi la mano. Senza mentire!

Matthew è il bel professore di matematica della esuberante ragazzina protagonista di questa storia: Jessica. Lei è la forza della natura, della primavera e della vita che consuma e travolge il povero professorino. Già, perché nonostante l’età, la posizione e quello che i fatti e le accuse diranno, la vera vittima di questa storia non è Jessica, quanto piuttosto il bel  Matthew.

La passione che sboccia tra i due era inevitabile fin dai primissimi incontri e sembra che i due attori principali possano ben poco contro quel sentimento che li spinge una nelle braccia dell’altro. A nulla servono l’esperienza, la paura, la consapevolezza della pubblica gogna che li aspetta, o di ogni ulteriore rischio. Anzi, il fascino del proibito rende la passione ancora più bruciante e i due la consumano fino alla fine della candela.

Eppure il solito malvagio destino satanico li rimette sulla stessa via, anni più tardi, quando il professore è ormai un tranquillo padre di famiglia e Jessica una donna adulta con molto da perdere.

 

“Sei tu. Sei sempre stata solo tu.”

Ed è esattamente lei infatti il vero motore di tutta la storia. Lei è Eva che conduce Adamo alla perdizione, e non una volta sola. Lei è la forza dell’amore che catalizza totalmente l’attenzione e gli obiettivi di un uomo altrimenti comune, forse quasi banale.

Da leggere, se si crede nella potenza del destino e dei sentimenti. E nel potere incredibile delle donne più volitive.

 

Giudizio

Sensualità

Violenza /

 

 

Navillus

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: