Un tiro dritto al cuore di Kristen Callihan

Titolo Originale: The Hot Shot

Usa: 2017

Pagine: 337

Protagonisti: Finn, Chess

Genere: Sport Romance

Casa Editrice: Always Publishing

Serie Game On #4

Data di Uscita: 30 luglio 2020

Un tiro dritto al cuore di Kristen Callihan

Unica regola… con un coinquilino mai!

L’ ultimo posto in cui Finn Mannus, quarterback superstar dei New Orleans Saints, vorrebbe trovarsi è davanti a una macchina fotografica, nudo. Soprattutto se la fotografa dall’aspetto alternativo non si lascia impressionare neanche un po’ dal suo fascino e dalla sua spavalderia.

Ma Chess Copper è stata assunta dalla squadra per occuparsi degli scatti per un calendario di beneficenza, e il campione arrogante non ha altra scelta se non posare per lei. Finn e Chess non potrebbero essere più diversi: come quarterback di una squadra famosa a livello mondiale, lui è abituato a vivere sotto i riflettori, mentre Chess ha sempre preferito rimanere dall’altra parte dell’obbiettivo.

Eppure, insieme a una innegabile attrazione reciproca, dal quel servizio fotografico nasce un legame di amicizia inaspettato, perché Finn e Chess hanno in comune molto più di quanto sembra. L’ unico ostacolo tra loro è un’attrazione bruciante da tenere a bada perché, anche se insieme sono opposti ma perfetti, entrambi cercano cose molto diverse nella vita…

La situazione si complica però quando l’appartamento di Chess va a fuoco e Finn interviene prontamente per aiutarla e le offre di stare in casa sua. Da coppia di amici improbabili, Finn e Chess si ritrovano ad essere due coinquilini complici, e i confini tra l’amicizia e qualcosa di più profondo si fanno sempre più confusi.

E se Finn avesse mentito a se stesso per tutto il tempo, e volesse che Chess diventi il suo tutto e non solo la sua coinquilina? Allora potrebbe rivelarsi difficile far capitolare la sua amica: Chess è una dura, abituata a ingannare il mondo per non esporre mai i suoi punti deboli.

Certo, Finn è un campione del football anche perché è incredibilmente abile nell’aggirare le difese dei suoi avversari… Ce la farà anche questa volta a guidare la sua linea d’attacco dritto al cuore di Chess?

«Ama con il cuore, non con la testa. Pensaci troppo su, e farai diventare tutto una merda.»

D’accordo, questa frase della mamma di Finn sa un po’ di filosofia spicciola, ma ha un grande significato nella vita di entrambi i nostri protagonisti e a pensarci bene anche in quella di tutti noi, ogni giorno. Perché se è vero che bisogna cercare di essere razionali e sempre consapevoli delle nostre scelte e decisioni, è anche vero che certe cose vanno colte al volo, senza starci troppo a pensare. E del resto l’amore di razionale ha davvero poco, se non nulla del tutto.

Il fatto incredibilmente semplice è che un giorno incontri qualcuno e ti balena l’idea che sia la persona giusta per te. Follia? È allora che il tuo cervello prova a puntare i piedi, a farti centomila discorsetti sulle aspettative, sull’indipendenza, sullo  scarso tempismo, sulla realizzazione personale e blablabla.

Puoi anche provare a dargli retta, perché quanto a raziocinio non puoi insegnargli niente, eh?, quindi puoi prenderti il cuore e centrifugartelo insieme a dei coltelli, ma alla fine, quel maledetto Amore sarà ancora lì a sorriderti felice e magari a suggerirti  che te l’aveva detto che era inutile fuggire…

“La bellezza fisica non è altro che una confezione invitante. Quello che c’è sotto l’incarto mi incuriosisce molto di più.”

Quella di Finn e Chess è la storia semplice di due che per stile di vita, caratteri, esperienze passate e famiglie d’origine sono più diversi del famoso diavolo e dell’acqua santa, due che un cervello pensante deciderebbe di tenere lontani. Ma il cuore ha già deciso. E il cuore comanda sempre, a torto o a ragione.

«Ho detto che non ti farò pressioni e sono sincero. Però arriverà il giorno in cui ti sentirai abbastanza al sicuro da lasciarti andare. E quando ti lascerai cadere, io sarò lì a prenderti.»

Prova a resistere a questa frase, cervello! Ti sfido.

Un nuovo capitolo avvincente di questa serie, la Game On, e di quest’autrice che ormai mi ha resa dipendente dal suo stile: semplicità della trama, caratteri ultradefiniti, dialoghi arguti, buon sesso e centinaia di frasi a effetto che mi attaccano gli occhi alle pagine come fossero loctite.

“Non ho bisogno di Chess per avere successo nel football. Che lei ci sia o meno nella mia vita, sul campo io sono sempre me stesso. È fuori dal campo che ho bisogno di lei. E andrò a scovare la mia ragazza e lo dimostrerò anche a lei.”

Giudizio:

Classificazione: 5 su 5.

Sensualità:

Navillus

Author: Navillus

Rispondi