Un piccolo sogno di Susan Elizabeth Phillips

settembre 18, 2017

 

Un piccolo sogno di Susan Elizabeth Phillips

 

  • Titolo Originale: Dream a Little Dream
  • Usa, 1998
  • pag. 400
  • Protagonisti: Rachel, Gabe
  • Casa editrice: Leggere Editore
  • genere: Contemporary Romance

 

Serie Chicago Star (4)

 

Rachel Stone è appena arrivata a Salvation, una città che non ama e da cui è ricambiata con altrettanta cordiale ostilità. Ha la macchina in panne, il portafoglio vuoto e suo figlio di cinque anni che dorme sul sedile tra gli scatoloni del trasloco. Ma Rachel è una giovane vedova molto determinata, pronta a fare qualsiasi cosa pur di lasciarsi alle spalle un passato scandaloso.
Qualsiasi cosa, tranne innamorarsi di nuovo. Eppure quando la sua vitalità invade i confini dello schivo Gabe Bonner, un uomo ostaggio dei suoi ricordi, la passione tra i due si accende contro ogni previsione, attirando le critiche dei soliti benpensanti. Benvenuti a Salvation, in Carolina del Nord, dove un uomo che ha smarrito la propria tenerezza incontra una donna con niente da perdere. Un luogo in cui i sogni potrebbero anche avverarsi.

 

 

Recensione

 

 

Copertina Originale

Un piccolo sogno è il quarto capitolo della serie, ed è il mio più amato, non solo per la dolcissima e romantica storia, ma anche e soprattutto per i due protagonisti. Lui, Gabe, è tra i meglio riusciti di sempre: taciturno, ombroso, piuttosto antipatico, vive ormai solo per il lavoro, un vecchio drive in.

«Prima di perdere la ragione, che lavoro facevi?»
«Ero un sicario per la mafia. Hai finito di piangere?»
«Non stavo piangendo! E vorrei che tu fossi davvero un killer, perché se io avessi i soldi ti ingaggerei immediatamente per uccidere te stesso.»
Gabe sollevò la visiera del cappello e le lanciò un’occhiata diretta. «Continua a nutrire per me tutto questo bell’odio sincero e noi due andremo davvero d’accordo.»

Dopo aver perso tutto, trascina i suoi giorni, uno dopo l’altro. Lei, Rachel, è la solita positiva, buona e intelligente eroina della SEP.

Non si perde mai d’animo, ama suo figlio con tutta se stessa e farebbe qualunque sacrificio per trovare una vita migliore al piccolo… Gabe l’assume e…la vita diventa un piccolo sogno, cambiando in meglio per entrambi, non senza numerosi problemi da risolvere, ma con momenti di ironia e leggerezza da parte di Rachel che dissipano le nebbie alcoliche e depressive di Gabe.

Non si può non innamorarsi di quest’uomo, credetemi.

 

 

Giudizio

Sensualità

Violenza /

Navillus

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: