Tower of Dawn by Sarah J Maas

Apr 13, 2018

 

Tower of Dawn by Sarah J Maas

  • Usa, 2017
  • pag. 664
  • Protagonisti: Chaol, Nesryn
  • Casa editrice: Inedito
  • genere: Fantasy

 

Serie Il trono di ghiaccio (6)

Chaol Westfall has always defined himself by his unwavering loyalty, his strength, and his position as the Captain of the Guard. But all of that has changed since the glass castle shattered, since his men were slaughtered, since the King of Adarlan spared him from a killing blow, but left his body broken.
His only shot at recovery lies with the legendary healers of the Torre Cesme in Antica—the stronghold of the southern continent’s mighty empire. And with war looming over Dorian and Aelin back home, their survival might lie with Chaol and Nesryn convincing its rulers to ally with them.
But what they discover in Antica will change them both—and be more vital to saving Erilea than they could have imagined.

 

 

 

 

Tower of dawn è il sesto volume di una delle più spettacolari serie fantasy mai lette. Se Empire of Storms mi aveva lasciata con un picco di adrenalina da ricovero, i primi capitoli di tower m’hanno ammosciata istantaneamente.

Sì, lo confesso, non sono mai stata team Chaol. Con un finale bomba come quello precedente, leggere e capire di non essere di fronte all’attesissimo capitolo finale ma ad un altro libro transitorio… beh, non mi ha aiutata ad affrontarlo con lo spirito giusto. Devo aggiungere un grande però: stiamo parlando sempre della Maas. Dovevo aspettarmi il tranello.

Chaol Westfall ha subìto gravi danni fisici. Non riesce più a camminare ed è praticamente utile come il cinese dei Black Eyed Peas. Insieme a Nesryn, si reca ad Antica, a sud del regno di Adarlan, formalmente per cercare un’alleanza, ma soprattutto per farsi curare.

Lì incontra Yrene, guaritrice di professione e vecchia conoscenza (The Assassin and the Healer, novella contenuta ne La lama dell’assassina).

Possiamo dire che la vicenda si svolge nello stesso periodo del libro precedente, solo che possiede un ventesimo del carisma. Quindi abbiamo lasciato un libro della madonna, sperando di continuare la lettura al cardiopalma, e invece inchiodiamo di botto per sorbirci un Chaol rompicazzo e una Yrene acida.

Vabbè.

Per circa metà libro ho avuto il pallone al naso. Narcolessia cronica, insomma. Poi zia Maas mi ha graziata e, finalmente, ha cominciato a fornire dettagli succosi.

Tra una riabilitazione e l’altra, cose strane cominciano ad accadere. Qualcuno gioca al gatto e al topo con la nostra Yrene. Nel frattempo il chiacchiericcio reale e le spedizioni informative portano a scoprire dettagli di vitale importanza riguardanti il nemico. Un cambio di programma mica da poco, storie antiche mai portate alla luce cambiano le regole e spostano gli equilibri. E forze oscure arrivano a piegare i potenti.

Nessuno è al sicuro, i cattivi sono arrivati e non è più il tempo di cincischiare. Per sopravvivere dovranno unire le forze, schierarsi e lottare. Ma non solo, la sicurezza dell’intero regno è in bilico.

Ma Aelin? Il supplizio è appena cominciato e in Kingdom of ash ne vedremo delle belle.

Un libro lento ma necessario per farci ripartire alla fast&furious. Un diesel che chevelodicoafffà, ha inserito il NOS e mi ha portata proprio dove volevo finire. Non la lettura più bella, ma soddisfacente dove serve.

 

Giudizio

Sensualità

Violenza

Cherry


Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: