The Player di Vi Keeland

Lug 15, 2018

 

The Player di Vi Keeland

  • Titolo Originale: The Baller
  • Usa, 2016
  • pag. 285
  • Protagonisti: Brody, Delilah
  • Casa editrice: Sperling & Kupfer
  • genere: Contemporary Romance
  • Standalone

 

La prima volta che Delilah incontra il famoso quarterback Brody Easton è in uno spogliatoio maschile, al termine di una partita. È la sua prima intervista come commentatrice sportiva. Un incarico importante e conteso, per il quale sono stati presi in considerazione molti altri giornalisti uomini, ma sui quali Delilah ha avuto la meglio, dopo molta gavetta e molti sacrifici.
Figlia di un famoso giocatore di football, Delilah è praticamente cresciuta in questo mondo, una mosca bianca in un universo di testosterone, sa come muoversi e non è facile metterla in un angolo. Eppure, quando Brody Easton già alla prima domanda decide di mettersi a nudo, letteralmente, lasciando cadere l’asciugamano che lo copre, lei non sa proprio che fare. A metterla in difficoltà non è tanto la statuaria bellezza, quanto l’atteggiamento provocatorio e la sfacciataggine dell’atleta che, fin da subito, inizia infatti a flirtare con lei. Ma Delilah non esce con i giocatori. O meglio, non esce con quel tipo di giocatore: di bell’aspetto, forte, arrogante, che vive di vittorie e conquiste, dentro e fuori dal campo. E Brody Easton in questo è un vero giocatore…

 

 

 

“La mandibola era vigorosa e cesellata, con appena un’ombra di ricrescita di barba sulla pelle baciata dal sole. Seguii la linea scolpita degli zigomi, sorvolando labbra peccaminosamente generose e un imperioso naso romano, raggiungendo il più incredibile paio di occhi che avessi mai visto. Gesù, è ancora più sexy di persona.”

Ci risiamo. Gli sport romance mi accendono le sinapsi come supernove! E se poi sono deliziosi come questo… Ay, que calor!

Brody Easton e Delilah Maddox sono i protagonisti di questa chicca. Tanto piccante quanto tenera, di certo simpatica e grintosa.

«Caspita. Come fa una ragazza a decidere con delle scelte tanto stuzzicanti?»

«Lancia una moneta. Testa: me la dai. Croce: me la prendo. Comunque vinci sempre.»

Era dai tempi dei Chicago Stars che non mi divertivo così tanto. Vi Keeland ha saputo cavalcare l’onda senza cadere sul più bello, regalandoci un romance per nulla scontato e con protagonisti il cui background personale tocca nel profondo.

Non scendo nel dettaglio della trama, ma sappiate che non vi annoierete mai. Anzi, subirete innalzamento della temperatura corporea, sudorazione e palpitazioni! Ma non abbandonate la scialuppa prima del tempo, la Keeland vi stupirà. Sotto tutto questo testosterone troverete sentimenti profondi quali rinascita, fiducia nel prossimo, speranza e soprattutto amore, tanto bellissimo amore.

“Restammo contro quella parete per un sacco di tempo, con le fronti unite. Un momento di assoluta lucidità mi colpì quando ci guardammo negli occhi, i petti che si alzavano e si abbassavano all’unisono. Negli ultimi sette anni, avevo cercato la pace. Avevo pensato che la pace fosse un posto dove non c’erano conflitti né paura. Dove non c’erano alti e bassi e dove la felicità si trovava nella calma del centro. Ma, in quel momento, capii finalmente che la pace non consisteva nell’evitare le cose. Consisteva nella scelta di vivere la vita circondati dal caos e, nel mezzo di tutto quanto, avere la calma dentro il cuore.”

 

Giudizio:

Sensualità:

Violenza /

 

♦ Cherry ♦

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: