The Headmaster by Tiffany Reisz

novembre 24, 2017

 

The Headmaster by Tiffany Reisz

The Headmaster by Tiffany Reisz

 

  • USA, 2014
  • pag. 125
  • Perdonaggi: Gwen, Edwin
  • Editore: Harlequin e-Shivers
  • Genere: Fantasy Paranormal

 

A fever dream of desires fulfilled…

 

Nestled in the shadow of the Appalachians is where Gwen Ashby stumbles upon the William Marshall Academy, and she’s given a trial position as a literature teacher. The gothic boarding school seems trapped in time yet it feels like home the moment Gwen arrives.

She’s charmed by the lovely buildings, bewitched by the eager students…and utterly seduced by the headmaster. Edwin Yorke is noble, handsome and infuriatingly proper. But his tweedy exterior and courtly manners conceal a raw sensual power that Gwen longs to unleash.

It’s strangely thrilling to be the only woman on campus—save one other. An eerie white-clad figure roams the grounds by night. She never speaks. She leaves no trace. But this ghostly blight on Gwen’s new dream life is the key to the Marshall Academy’s mysterious allure.

 

 

 

 

Recensione

 

 

The Headmaster è un racconto breve di Tiffany Reisz. Conosciuta grazie alla serie Peccato Originale, è stata una delle prime autrici approdate in italia tramite la Newton Compton in grado di rappresentare il mondo BDSM senza paure. Miracolo insomma. Tutto il mondo è libero di esprimersi e noi abbiamo ancora i musoni che protestano con i forconi.
The Headmaster by Tiffany ReiszIn questo caso, come in The Bourbon Thief (Il ladro di ricordi) si tratta di un genere completamente diverso, un esperimento riuscito anche se fuori dai suoi standard.

Gwen Ashby ha lasciato il fidanzato, il lavoro e la sua casa. Nella macchina c’è tutta la sua vita racchiusa negli scatoloni ed è pronta per un nuovo percorso di vita direzione Chicago.

Lì è intenzionata a trovare lavoro come insegnante presso una famosa scuola. In città però sono tutti un po’ restii a parlare di questo luogo. Così Gwen decide di raggiungerlo direttamente per richiedere un colloquio.

Tutto diventa nero, la testa le fa un male cane e si risveglia all’interno della scuola accerchiata da ragazzini e da un preside parecchio interessante.

Che strano posto, sembra che il tempo si sia congelato. Alunni diligenti, molto intelligenti e che addirittura recitano Shakespeare per diletto. Sarà mica il paradiso dell’insegnante?
Tra segreti non svelati, personaggi stravaganti e tanta felicità, la risposta non tarderà ad arrivare…

 

 

 

Giudizio:


Sensualità:


Violenza: /

 

♦ Cherry ♦

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: