Stars di Kristen Callihan

Titolo Originale: Managed

Usa: 2016

Pagine: 344

Protagonisti: Gabriel, Sophie

Genere: Contemporary Romance, Music Romance

Casa Editrice: Always Publishing

Data di Uscita: 27 giugno 2019

Serie VIP #2

Stars di Kristen Callihan

E se l’unica donna capace di scaldare il cuore dell’uomo più inaccessibile del pianeta… fossi proprio tu?

Gabriel Scott, manager della più grande rock band del mondo, è una vera leggenda vivente: lui è l’uomo capace di forgiare le star. Affascinante come il peccato, ma freddo come il ghiaccio, Scottie è professionale, sicuro di sé, e dedito unicamente al suo lavoro. L’incarnazione vivente del successo. In altre parole, la persona più inaccessibile del pianeta.

Quando, sul volo Londra New York, Sophie Darling viene spostata in prima classe, è felice come se avesse appena vinto alla lotteria. A scoraggiare la spumeggiante, irrefrenabile Sophie non basta neanche un ombroso e scostante vicino di posto. Sophie è chiacchierona e spigliata e decide di divertirsi a trasformare in un inferno le interminabili ore di volo del suo riservato compagno di viaggio che cerca disperatamente di tenere le distanze.

Tra turbolenze, risate e momenti imbarazzanti, nasce un’alchimia inspiegabile tra due passeggeri diversi come il giorno e la notte, opposti come i Tropici e il Polo Nord. Quello che Sophie non sospetta è che anche Scottie ha in serbo dei programmi per lei: una sorpresa incredibile, che potrebbe far decollare la sua carriera di fotografa e trasformare il suo sogno in realtà.

Questo solo se Sophie sarà disposta a seguire quest’uomo incredibile e magnetico… mettendo così a rischio il suo cuore.

Lo sapevo. Ci avrei giurato che sarebbero stati ancora sogni, stelle che esplodono e magia, con il secondo libro della Vip Series di Kristen Callihan! E ogni aspettativa è stata ampiamente appagata.

Gabriel Scott, Scottie per gli amici, è il manager dei Kill John, bello come il sole, ma prima di tutto amico sincero e leale, con la band fin dai loro primi passi nel successo, un lord inglese per modi di fare, stile, aplomb e contegno. Ma sotto quella che sembra una crosta spessa e dura, imperturbabile, le emozioni e i sentimenti gli scorrono come lava bollente nelle vene. Ogni accadimento viene da lui considerato e valutato, ogni dipendente giudicato, ogni problema analizzato e risolto. Sempre meticoloso, calmo, presente e brillante, Scottie è un vero e proprio CEO nel gestire la macchina del successo. I ragazzi della band sono i suoi più cari amici ma lui li controlla e li ama come un fratello maggiore, se ne sente responsabile ai limiti del possibile.

Sophie Darling è simpaticissima, impertinente, logorroica, fiduciosa, sorridente. Un vulcano in eruzione che ingloba e “corrompe” anche l’imperturbabile Ghiacciolo.

Come si conoscono? Lui, maniaco del controllo, spocchioso e sofferente di aerofobia, si trova suo malgrado vicino di posto in aereo con lei, una svitata che lo tratta con sufficienza e eccessiva espansività. E vi giuro sono pagine in cui si ride fino ad avere le lacrime agli occhi. Lei che lo prende blandamente in giro chiamandolo “Raggio di sole”, lui che cerca in ogni modo di contenerla, ma non riesce ad evitare di sorridere.

-Wow. E’ anche peggio quando sorridi, Raggio di sole. Davvero, dovresti girare con un foglio di avvertenze.

Quanti anni hai?

– Ventinove.

-Un ventinovenne che va per i novanta. Ti rilassi mai, Raggio di sole?

Quasi mi sembrava di vederlo, il povero Raggio di sole, con gli occhi al cielo e il pensiero “Come posso fare per uccidere questa rompiscatole e farla franca?”

Ma si sa cosa succede agli opposti, no?

-Comportati bene, chiacchierona. Devo restare concentrato.

Anche se, come in ogni buon romance che si rispetti, le difficoltà sono sempre dietro l’angolo.

Sophie ha un passato non troppo “limpido” per poter lavorare come fotografa ufficiale dei Kill John, e Scottie non riesce bene a distinguere tra le mille sfumature della zona grigia. Per lui tutto è nero o bianco, male o bene. Giusto o sbagliato. Il povero integerrimo e ferreo Raggio di sole deve scendere a non pochi compromessi con la Darling. Vorrà farlo? Ne sarà capace? E soprattutto, ne varrà la pena per una donna come Sophie?

Venirsi incontro vuol dire raccontarsi, rischiare, fidarsi, essere sinceri. Tutte cose non semplicissime né per Sophie né tantomeno per Scottie.

“Tu usi il corpo come un’arma, un guscio perfetto che attira tutti gli sguardi e così nessuno si prende il disturbo di guardare più attentamente e vedere il vero te.”

Care lettrici, questa storia della Callihan è qualcosa di diverso da tutte le altre a cui ci aveva abituate finora quest’autrice. Ma che anche per questo, o forse proprio per questo, non potete perdervi. Si tratta di uno slow burn che tiene i personaggi sul filo del rasoio fino al settanta per cento, mentre lascia cuocere a fuoco lento la tensione sessuale tra i protagonisti e tiene chi legge in attesa che… lieviti!

E credetemi, è una trama deliziosa, piena di dialoghi brillanti e scene bellissime, seducenti a volte, commoventi in altre, sempre convincenti.

Il paradiso è uno stato d’animo, non un posto.

…e la Callihan sa descriverlo benissimo e portarci ogni lettore.

Scottie conquista e innamora e non posso nemmeno pensare a come mi ridurrò quando conoscerò più a fondo il complicato e sensibilissimo Jax… Sarà un incendio annunciato del cuore, che non vedo l’ora di far divampare.

Giudizio:

Sensualità:

Violenza:

Navillus

Author: Navillus

Rispondi