Sotto la cenere di Pam Godwin

Sotto la cenere di Pam Godwin

Titolo Originale: Beneath the Burn

Usa: 2013

Pagine: 484

Protagonisti: Charlee, Jay

Genere: Dark Romance

Casa Editrice: Quixote Edizioni

Data di Uscita: 16 agosto 2019

Sotto la cenere di Pam Godwin

Si incontrano per caso, ma non è il momento giusto.
Tre anni dopo lei lo ritrova, ma la loro separazione è stata avvelenata dalle droghe e macchiata dal sangue della schiavitù.
La sua libertà è stata persa al gioco, ma Charlee Grosky fugge dall’imprenditore internazionale che l’ha tenuta prigioniera.

Tuttavia, il potere dell’uomo si estende oltre le sue barriere protettive e minaccia chiunque lei ami.
Jay Mayard nasconde i suoi segreti sotto la facciata di dio del rock. Le droghe sono il suo sfogo, anche mentre cerca di essere l’uomo d’acciaio che solo Charlee riesce a vedere.
In un mondo di celebrità pieno di paparazzi, groupie e droghe, Jay e Charlee devono affrontare le loro peggiori paure. Quando la battaglia sarà finita, cosa rimarrà… sotto la cenere?.

“Sai cosa succede quando ti apri? Diventi forte.”

E in questo libro la forza la troverete in ogni parola.

Chi non è abituato a leggere in lingua,  può avere la fortuna-sfortuna di imbattersi in CE trasgressive che hanno il coraggio di portare nel nostro bel paese libri dal contenuto ingombrante.

Pam Godwin è la mamma di uno di questi libri e la Quixote la nostra Dea della Fortuna.

Sotto la cenere- Pam Godwin

Charlee Grosky è stata venduta da ragazzina per saldare un debito di gioco. Il suo aguzzino è un sadico bastardo che la tiene in pugno, e i cui pugni fin troppo spesso finiscono per lasciare segni sul suo corpo ma soprattutto nella sua mente. Charlee ha patito orrori indicibili, per giunta in età adolescenziale, quando il terreno della formazione è fertile e pronto a sbocciare.

“C’era qualcosa di sbagliato in lei, le cose che voleva e che non poteva chiedere, il modo in cui le voleva…i suoi gusti vertevano verso l’oscurità e il disgusto.”

Un giorno Charlee riesce a scappare e sul suo cammino incontra Jay Mayard.

“Era sempre stata brava a capire le persone, e c’era qualcosa di riconoscibile in Jay. Il perpetuo terrore che turbava i suoi occhi scuri rifletteva quello che provava lei.”

L’incontro è fugace, ma ciò che è destinato a riconoscersi non ha bisogno di neon luminosi e frecce di Cupido.

Purtroppo i tempi sono sbagliati e Charlee finisce nuovamente nelle mani della bestia.

Ora, spiegare perché e come arriva ad incontrare nuovamente Jay, non spetta a me. Sappiate solo che un angelo custode interviene e Charlee torna a respirare.

“Ne so qualcosa di dolore. Ne ho abbastanza da liberare. Non so come lasciarlo andare. Non so come lasciarti andare.” 

Ma anche Jay Mayard è tutto fuorché l’àncora di salvezza che servirebbe a Charlee. Pure lui è un uomo squilibrato e ossessivo che soffre di disturbo post traumatico da stress. Una rockstar che necessita di quell’oblio derivante dalle droghe per isolarsi e chiudere fuori i pensieri neri che lo soffocano.

Eppure in Charlee trova la luce. Pochi attimi, e lei riesce a infondergli la forza.

“Possiedi un cuore che ci si aspetterebbe di vedere al centro di un incendio, che si piega e si contorce come acciaio, ma non si spezza mai. Se qualcosa accadesse al mio,  il tuo sarebbe abbastanza testardo da battere per entrambi.” 

Ma non è facile trovarsi e fondersi. Le paure sono ostacoli mentali, anche se quelle di Charlee sono tangibili e troppo vicine.

“Mi hai mostrato la bellezza nella sopravvivenza. Io ti mostrerò la potenza della guarigione.”

Sotto la cenere è la storia di due anime tormentate che la Godwin con grande abilità racconta a tinte super dark, spargendo nel contempo lucciole lungo il cammino per infondere speranza. Perché per quanto sia aspro il percorso che la vita ci riserva, non bisogna mai mollare.

“Abbiamo già vinto, siamo scappati con il cuore intatto.”

Questa lettura non è certo per stomaci delicati. Pam Godwin non si dosa, la si assorbe nella sua totalità e si resta senza fiato. Ma se siete curiosi e coraggiosi abbastanza, gettatevi senza paracadute tra le follie descritte da quest’autrice, e godetevi il lancio perché non lo dimenticherete tanto facilmente.

Giudizio:

Sensualità:

Violenza:

Cherry.

Author: Cherry

Rispondi