Up in Smoke by TM Frazier

Feb 23, 2018

Up in Smoke by TM Frazier

  • Usa, 2018
  • pag. 358
  • Protagonisti: Smoke, Frances
  • Casa editrice: Inedito
  • genere: Dark Romance

Serie King (8)

“I imagine that in this moment he’s not my captor and I’m not his captive. He’s just a beautiful hard man and I’m just a lonely girl starving for human contact.”

I’m a man without a conscience.
I deal in murder and mayhem.
I’m the best at what I do.
Frankie Helburn is supposed to be an easy job.
A means to flush her father out of hiding.
Simple.
Except there isn’t anything simple about Frankie or the secrets she’s keeping.
She’s stubborn as hell and the sexiest god damn thing I have ever seen, sending dark, dirty animalistic desire coursing through my veins.
She’s cocaine with legs. A f*cking addiction that makes me question things I’ve never questioned before. Want things I’ve never wanted before.
I might have her, but she isn’t mine to keep.
If her father doesn’t show his face, she will be mine.
To KILL.

“You can’t hide from me, Frances. Not under all those baggy clothes. I see you. I see you, and I’m coming for you.”

Bentornati nel mondo di mamma Frazier! Up in Smoke è una novella della serie King che viene dopo All the Rage e Preppy I-II e III.

Smoke è il mentore di Rage, colui che ha raccolto la sedicenne bionda e graziosa dalla sua festa di compleanno e l’ha iniziata alla malavita.

Si tratta di un cane sciolto, un uomo solo e indurito dalla vita. Un’entità borderline, che sta alle proprie regole senza dover rendere conto a nessuno, letale e leale solo a se stesso. Non fa parte di un club, ma lavora per chi lo richiede.

Questa volta Smoke è stato ingaggiato da Griff, un trafficante che è stato derubato da Frankie Helburn. Purtroppo Frankie è introvabile e l’unica soluzione per costringerlo ad uscire allo scoperto è rapire sua figlia, Frances Helburn.

Smoke è infallibile nel suo lavoro. Riesce a rapire Frances e a trascinarla in un rudere, credendo di poterla spaventare a sufficienza per farsi dire dove scovare suo padre. Perché oltre ai soldi rubati a Griffin, Frankie è il responsabile della morte di Morgan, amica speciale di Smoke e futura madre di suo figlio.

Frances sa che non può parlare. Non può consegnare suo padre ma non ha nemmeno possibilità di fuga, vista la mancanza di merce di scambio. Entro una settimana quindi, o sputa il rospo, o muore per mano di Smoke, o viene consegnata a Griff. Diciamo che la prospettiva non è rosea.

L’unica cosa rimasta a Frances è usare il suo corpo per alleggerire il proprio futuro. Deve stare molto attenta però, perché il confine tra sedurre e restare sedotta è molto sottile.

“I set out to seduce him, but in the process, I’d managed to seduce myself right into his arms.”

La settimana di permanenza  come prigioniera di Smoke non è semplice. Tra un tentativo di fuga e babysitteraggio da parte di Rage e Nine, Frances mette in moto il suo piano.

Grazie alle sue abilità come hacker, decide di finire il lavoro iniziato tempo prima per poter lasciare questo mondo con l’anima in pace. Vi presento la Robin Hood 2.0, gente.

Nonostante tutto il ringhiare da parte di Smoke, i pallidi tentativi di seduzione di Frances cominciano a fare breccia. Poco per volta, lei scalfisce la superficie e si addentra tra i pensieri di Smoke, irretendolo e portandolo al limite di sopportazione. Fino a quando, raccolto tutto il coraggio di cui dispone, riesce nel suo intento. Oh sì, ti invidio Frances cara.

“Because you belong to me. Your fear, your anger, your fury, your fucking defiance. It all belongs to me. And nobody fucks with what’s mine but ME.”

Proprio quando tutto comincia a trovare un equilibrio, il tempo scade. Smoke non consegnerà mai Frances a Griff, lei è sua. Finalmente ha trovato qualcosa che lo tiene ancorato a terra, il motivo per essere quello che è. Frances non è dello stesso avviso però. Pronta già prima a sacrificarsi per il bene superiore, si traveste da kamikaze ed entra nella tana del lupo con un unico obiettivo: rendere felice il suo Smoke.

Peccato che quando lui scopre la sua assenza si scateni l’inferno:

“I’m hell on earth. Brimstone and fire. Embers and ashes. I am motherfucking Smoke.”

Up in Smoke è una storia di vendetta, solitudine e violenza. Appartenenza, lotta e sacrificio.

Due personaggi totalmente diversi che si trovano, a fatica eh, e che combaciano. Un sottofondo anomalo ma Frazeriano, intrallazzi e sotterfugi che manco Beautiful.

Lei, fragile ma fortissima allo stesso tempo, è una vera forza della natura.

“I love him. The good, the bad, the violent, the brutal, and the bloody. I love all of him.” 

Lui, una pietra inscalfibile. Quando però capisce che finalmente l’amore è arrivato, si annulla totalmente per viverlo.

“I’ll love you with everything I have and all that I am. It ain’t much, but it’s yours if you’ll let me give it to you.”

Che aggiungere? È un libro certamente diverso dai soliti schemi, con una trama pazzesca e tanto, tantissimo brivido. Perciò vi dico: lasciatevi tentare da questa lettura. Potrete sorprendervi.

Giudizio:


Sensualità:


Violenza:

♦ Cherry ♦

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: