Onore nella notte di Thea Harrison

Titolo Originale: Night’s Honor

Usa: 2014

Pagine: 304

Protagonisti: Tess, Xavier

Genere: Urban Fantasy

Casa Editrice: Triskell Edizioni

Data di Uscita: 12 Ottobre 2018

Serie Antiche Razze #7

Onore nella notte di Thea Harrison

In fuga dal suo ex datore di lavoro, Tess sa di essere vulnerabile, da sola tra le Antiche Razze. Ecco perché decide di fare un colloquio per diventare assistente di un potente vampiro del territorio dei notturni.

Anche se quella posizione le offre la sicurezza che cerca, il suo protettore risulta essere più di ciò che si era aspettata. Xavier del Torro, il braccio destro del re dei notturni, è al tempo stesso terrificante e affascinante. Sebbene la sua vera natura spaventi Tess, lei non riesce a ignorare il richiamo del suo innato senso di integrità e autocontrollo.

Catapultata nel mondo di Xavier, Tess deve imparare rapidamente a destreggiarsi tra i pericoli che attentano alla sua vita e al suo cuore. Ma la minaccia più grande viene dal suo passato…

Bentornati nel mondo di Thea!
La protagonista di Onore Nella Notte, settimo volume della bravissima signora Harrison, è Tess.  
Non sappiamo quasi niente di lei, se non che si chiama Tess, che non ha mai avuto una famiglia che si prendesse cura di lei, e che è in fuga perpetua.
Ma da chi scappa?

Da Malphas, un djinn paria malvagio che potrebbe distruggerla da un momento all’altro.

Oramai decisa a trovare una soluzione, e con soli pochi dollari in tasca, si reca all’annuale Ballo di Capodanno dei vampiri. 
Si tratta di un evento che fornisce l’occasione agli umani di fare richiesta per divenire un servente: dipendente stipendiato, fornitore di sangue regolare, che però ha come bonus l’assicurazione di protezione da parte del padrone. Proprio quello che serve a Tess.

Dopotutto cos’è un piccolo salasso tra amici?”

Ma diventare un servente non è poi così semplice. È richiesto allenamento costante, acquisizione di abilità particolari e… non cagarsi sotto di fronte al proprio padrone vampiro.

“Se Xavier era un dipinto di Monet, sfumato ed elegante, allora lei era un disegno fatto con i pastelli da un bambino dell’asilo per sfogare la sua rabbia.”

Eppure la caparbietà porta spesso a superare limiti che prima risultavano invalicabili. 

Tra un valzer disastroso, atterraggi maldestri in allenamento e lezioni di buone maniere, Tess riesce a trovare l’equilibrio.

Inoltre quando si trova in presenza di Xavier, il cuore non minaccia più di uscire dal petto. Batte sempre forte come un tamburo ma si tratta di semplice gioia….o è forse qualcos’altro?

Ho trovato quest’ultimo capitolo meno scintillante degli altri. Forse perché è più romantico e meno animalesco. Diciamo che tra una belva e un damerino ex sacerdote, per forza di cose era necessario rendere più controllata la situazione. Anche se ahimè, da Xavier Del Torro mi aspettavo più spargimento di sangue.
In ogni caso è un bel libro, assolutamente da non perdere per gli amanti del genere e per gli affezionati della saga.

Giudizio:

Sensualità:

Violenza:

  • Cherry

Author: Cherry

Rispondi