One Too Many by Jade West

Mar 8, 2018

 

One Too Many by Jade West

 

  • Usa, 2018
  • pag. 463
  • Protagonisti: Brett, Grace, Thomas
  • Casa editrice: Inedito
  • genere: Erotic Romance
  • Standalone

 

A filthy proposition. Too much money to say no.
One dirty night in a stranger’s bed. While my husband watches.

 

 

“ I sogni son desideri di felicità.”

Quando investi ogni risparmio per coronare il sogno della vita ma la fortuna ti volta le spalle.

Brett e Grace decidono di voler passare il resto della loro vita svegliandosi la mattina e godendo del meraviglioso posto in cui hanno scelto di vivere. Ritirare un vecchio B&B sulla costa sembra un’idea meravigliosa, un colpo di fortuna.

Tutto ciò che vogliono dalla vita è a portata di mano, troppo vicino per pensarci mezza volta di più.

Però come Cenerentola, scoccata la mezzanotte, la magia del ballo termina e la realtà torna a comandare.

Poco dopo l’acquisto, vengono a conoscenza della futura costruzione di un hotel di lusso, di quelli fighi insomma, a pochi metri da loro. Il futuro non si prospetta più roseo come prima, il fallimento è in vista. E se aggiungiamo il fatto che i clienti non sono molti e che le bollette e le spese da pagare sono sempre puntuali, beh, il clima festoso dei loro sogni svanisce.

La sera del loro decimo anniversario di matrimonio la tensione è a mille e il battibecco non riesce più ad essere contenuto. Ma più che litigio si tratta di pura disperazione che trapela dai discorsi fin troppo oggettivi della moglie.

Grace non riesce più a tollerare la situazione, la pressione fiscale è troppo alta, non dorme la notte e si sveglia la mattina indossando il suo sorriso finto per far sentire a suo agio i pochi ospiti presenti. Pure il rapporto con Brett si è raffreddato. Quella sera però non può più a fingere che tutto sia ok, il tumulto interiore è troppo. Ma non si accorge di un ospite presente che sente ogni dettaglio del loro dramma.

“I felt a twist deep in my gut when I saw the way his eyes fixed on hers. ‘I’ve got an offer for you’ , he said, and his eyes moved right across to mine.”

Thomas Heath, lo sconosciuto, fa una proposta. E che proposta. Cinquanta mila sterline per una notte intera con Grace, 9 ore consecutive in cui avrà accesso a tutto il suo corpo. Condizione imprescindibile? Il marito deve essere presente, passivo, ma lì a guardare la moglie che gode come mai ha fatto, grazie ad un altro uomo.

Ciò che non vi ho ancora detto è che la proposta è stata un po’ come mettere insieme due galli in un pollaio. Brett col cazzo che accetta, piuttosto fa il barbone sotto al ponte, ma sua moglie non la cede a nessuno. Thomas, per contro, fa notare che quella sommetta potrebbe risolvere non pochi problemi economici e magari, risollevarli dal disastro imminente.

Grace in tutto ciò è divisa in due: la parte preponderante del suo modo di essere le dice che tutto questo è sbagliato, ma che è tremendamente necessario per non affondare. Alla fine si tratta di una notte per il bene del loro futuro. Il sacrificio è per suo marito.

Seh, penserete. Maria Goretti è tra noi!

Poi però la zozza che è in lei viene a galla. L’eccitazione che prova al pensiero di andare con un altro uomo la stuzzica. Ovviamente si vergogna di tutto ciò, non può dire espressamente a suo marito che il pensiero la tiene sveglia la notte e la elettrizza.

Brett invece, che la conosce nel profondo, solo dopo aver messo a tacere la belva idrofoba che c’è in lui capisce che forse da questa situazione può uscire qualcosa di buono: portare a casa i soldi e non traumatizzare la moglie, anzi, farle fare un giro su una giostra alternativa. Tanto il loro legame è troppo solido per farsi indebolire da quel borioso di Thomas Heath.

Seh, penserete. Rocco Siffredi è tra noi!

“You’ll take his dick. And you’ll be watching me every fucking second while you do it.”

Ebbene, i due consorti han fatto i conti senza l’oste. Mr Heath è il diavolo.

Il giorno del giudizio arriva e Grace si affida alle perversioni di Thomas Heath. Ciò che entrambi non sanno però, è che la determinazione di lui metterà a dura prova il cuore di lei.

“Let’s see how desperate your pretty wife’s cunt is for another man’s cock, shall we?”

Ma la bontà di lei, si infiltrerà nell’animo di lui.

“I want you to feel like I did when you pushed my body to the limits, I want you to feel as crazy as me in all of this.
Hold me, hold me like this means something. Believe me, it’s the only way you ever really feel someone else.”

E Brett? Lui non può far altro che guardare, impotente e tremendamente eccitato, forse più di quanto sia mai stato in vita sua.

Solo che invece dell’anima delle sue vittime, in cambio di soldi, Tom vuole distruggere il loro legame. Perché Grace e Brett non sono semplicemente due sconosciuti. Il passato li lega e qualcosa è successo, qualcosa di troppo importante per Tom, motivo per il quale è pronto a tutto pur di vendicarsi

“It was about the fucking hard on that pulsed underneath his fucking palm.
And hate. It was about hate.

Hate and shame and humiliation in the face of his own sordid desires.

I wished I could taste the pain in his eyes as I slammed my cock inside his pretty wife’s pussy and made her mine.”

Purtroppo le previsioni di Grace e Tom non rispecchiano la realtà dei fatti. Grace non può dimenticare le sensazioni provate e Tom non riesce a vedere più sua moglie con gli occhi di prima. I silenzi portano distanza e l’allontanamento crea segreti. Questa barriera invisibile è concreta, tangibile. La coppia entra in crisi, proprio come voleva il diavolo, no?

Ma non fatevi ingannare. Brett è ostinato. Grace è agguerrita. E se qualcuno li aiuta a ragionare, allora lo spirito torna a farsi forza e a riprendersi quello che è suo.

“Winner don’t quit over one little loss, Grace. They come back stronger. They fight until they’re done. Until the victory is theirs or they lose the battle so hard they lay down dead.”

Jade West non sbaglia un colpo. Può passare di palo in frasca, inventarsi nomi, situazioni e triangoli che manco Renato Zero. Ma in tutto ciò, il sentimento e il cuore son sempre presenti. Si tratta di un libro parecchio lungo dove tutto ciò che io ho raccontato è solo la punta dell’iceberg. Perché il fulcro della storia è l’amore. Quello vero, forte, che assieme alla complicità supera ogni ostacolo diventando più solido di prima e… riunisce le famiglie.

 

One Too Many, great work!

Giudizio:

Sensualità:


Violenza: /

♦ Cherry ♦

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: