Non cercavo qualcuno da amare di Amabile Giusti

Italia: 2002

Pagine: 344

Protagonisti: Aron, Jane

Genere: Contemporary Romance

Casa Editrice: Amazon Publishing

Data di Uscita: 17 dicembre 2019

Non cercavo qualcuno da amare di Amabile Giusti

Un grande amore può nascere dalle ceneri di un grande dolore

Aron ha trentadue anni, è un ricco avvocato di New York e vive in un attico vicino a Central Park. La sua abilità professionale è pari al suo cinico distacco dalle emozioni. Un tradimento d’amore, quando era poco più di un adolescente, ha minato la sua fiducia nel prossimo e sprangato il suo cuore.

Jane ha ventitré anni ed è stata ferita nell’anima e nel corpo. Vive in un piccolo seminterrato nel Queens e fa un lavoro modesto. Non ha amicizie: i legami la obbligherebbero a svelare cosa ha interrotto la sua infanzia e distrutto la sua vita. Non cerca l’amore, è impossibile che qualcuno si interessi a lei, ha troppe cicatrici sul suo corpo e un buio profondo dentro.

Tuttavia, con la complicità di una causa pro bono che costringe Aron a rappresentare Jane in giudizio, lui non può fare a meno di notarla. Jane è così diversa dalle donne che di solito frequenta, così delicata e misteriosa, così poco propensa a cadergli fra le braccia, da esserne incuriosito suo malgrado. Il coraggio di Jane, la sua sensibilità, la sua sensualità inconsapevole lo spingono a voler scoprire cosa nasconde.

La bellezza, però, non è negli occhi di chi la guarda in modo superficiale ma nel cuore di chi la vede davvero: sullo sfondo di una scintillante New York, nascerà un legame tra un uomo che non vuole più amare e una donna che non pensa di poter essere amata?

Ieri sera ho terminato proprio una bellissima storia, una di quelle che incuriosiscono e che trattengono l’interesse attivo sin dal principio, facendoti tifare per i protagonisti con l’impeto di un amante del football al superbowl.

Si tratta dell’ultimo contemporary romance di Amabile Giusti, “Non cercavo qualcuno da amare”.

Il plot è molto semplice ma allo stesso tempo zeppo di emozioni: lui è più ricco di Creso, bellissimo, arrogante come solo chi tutto può, ed è un giovane avvocato di grandissimo successo. Peccato per il cuore di pietra che lo porta a vivere un’esistenza asettica senza l’ombra della passione.

Lei invece? La fragilità, la delicatezza, l’imperfezione. Un bellissimo cristallo sbeccato, inconsapevole della sua brillantezza, che fugge come un topino di corsa nella sua tana.Come si incontrano? Il destino. O la meschinità del mondo, se vogliamo essere più crudi.

Al ricco avvocato vogliono insegnare una lezione di umiltà, nella speranza che trovi il suo lato umano e che smetta di essere un robot, affidandogli una causa pro bono. E lei è la povera disgraziata che dovrà essere vivisezionata e che sarà inconsapevolmente la miccia che farà letteralmente esplodere l’involucro di cemento armato che ingabbia il cuore dell’uomo.

La solita storia quindi? Sì e no. Ci ho pensato, ripensato e ri-ripensato ancora.

La Giusti è una grandissima autrice, anche se lo stampo del suo contemporary romance è ben individuabile. Le caratteristiche dei protagonisti maschili sono spesso simili, e le donne sono delle piccole Calimere che dimostrano però di avere la forza di un uragano e la sapienza di Freud.

Ma chissene frega? Anche i thriller sono fatti tutti alla stessa maniera e nessuno se ne lamenta. Quindi cara Amabile, per me è ancora un giganteschissimo sì.

Leggete la storia di Aron e Jane, troverete una lettura davvero interessante e personaggi indimenticabili. Bravissima Amabile!

Giudizio:

Sensualità:

Violenza:

Cherry

Author: Cherry

Rispondi