Mister Tentazione di Tara Sue Me

Titolo Originale: American Asshole

Usa: 2018

Pagine: 238

Protagonisti: Mia, Tenor

Genere: Contemporary Romance

Casa Editrice: Newton Compton

Data di Uscita: 10 gennaio 2020

Serie Bachelor International #1

Mister Tentazione di Tara Sue Me

Mia Matthews odia gli uomini come Tenor Butler. Arroganti, donnaioli, terribilmente insopportabili: tutto quello da cui ha sempre cercato di stare alla larga.

Ma quando Mia scopre che la sua famiglia deve un mucchio di soldi a Tenor non può più far finta che lui non esista. Per ripagare il gigantesco debito nei suoi confronti è costretta ad accettare il bizzarro accordo che Tenor le propone: lavorare cinque anni come sua dipendente e rinunciare alla sua azienda.

Sembrerebbe l’inizio di un incubo, ma Mia non ha ancora fatto i conti con la forte attrazione verso il suo nuovo capo… Giorno dopo giorno ignorare i propri sentimenti diventerà sempre più difficile.

Gli uomini possono anche preferire le bionde, ma le donne preferiscono le carogne.

Questa massima sarebbe da appendere in camera!

Che piacevole sorpresa, gente. Iniziare a leggere questo libro mi ha dato un forte senso di deja vu. Quanti office romance abbiamo letto in cui il capo, apparentemente uno stronzo senza cuore, è in realtà prima attratto e poi innamorato perso della sua dipendente tartassata e oberata di ogni incarico? Eppure vi dico di non fermarvi alla prima impressione.

La storia è scritta in doppio POV alternato, e arrivata al secondo capitolo, in cui a parlare in prima persona è lui, Mister Tentazione, non sono già più riuscita a staccarmi. Al di là dell’inconfutabile fatto che più della trama conta quanto sia accattivante la scrittura e quanto siano ben dipinti i personaggi, in grado di farci emozionare, il nostro protagonista non è per niente uno stronzo del tipo solito che conosciamo. Ma di più ovviamente non posso dirvi.

Avete presente quando svolgi un lavoro, e magari lo fai anche bene, e magari ti appassiona perfino? Non puoi non notare anche altri che fanno il tuo stesso lavoro, guardare come lo fanno, quanta energia ci dedichino, quanto amore ci infondano. Può essere che tu voglia copiare qualche loro trovata, trarre ispirazione dal loro modo di fare. È ciò che capita a Tenor Butler: nota Mia Matthews e la vuole nella sua azienda, colpito dalle sue capacità.

Peccato che conoscerla ed esserne quindi attratto diventi poi la sua personale e magnifica ossessione.

E brava Tara. Questa è la vera novità: notare prima le capacità di una donna e soltanto poi la sua avvenenza. Abbiamo un cervello e qualcuno lo nota, evviva.

E Mia? Acuta e osservatrice, anche lei studia il suo capo, Mister Tentazione. Entrambi si studiano come due avversari che si preparino al duello, aspettandosi un passo falso. Ma passo falso di chi? Dell’altro o di se stessi? E se il passo falso fosse proprio scoprirsi compatibili?

La verità era che non si trattava più di una nuova partita, era cambiato proprio lo sport.

Parafrasando Mia, anch’io vi raccomando di non dare nulla per scontato. Mister Tentazione è certo un romanzo rosa di puro divertimento, ma non banale come può sembrare di primo acchito.

Tutti noi diamo per scontato che il marciapiede sia lì quando facciamo il passo successivo…

Leggere per credere.

E ora però voglio il seguito, Tara! Voglio anche la storia di Piers, e quella di Wren.

Giudizio:

Sensualità:

Navillus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *