Lessons in Corruption by Giana Darling

maggio 2, 2018

 

Lessons in Corruption by Giana Darling

  • Usa, 2017
  • pag. 378
  • Protagonisti: Cressid, King Kyle
  • Casa editrice: Inedito
  • genere: Erotico, Dark Romance

 

Serie The Fallen Men (1)

 

He was eighteen.  The heir to a notorious, criminal MC. And my student.
There was no way I could get involved. No way I could stay involved. Then, no way I could get out alive.

 

 

 

Recensione

 

 

“King was my apple, my Satan, my ultimate fall from grace.”

Cressida Irons ha ventisei anni ed è sposata da otto. La sua vita è monotona, impostata e soggetta alle regole rigide del marito e della famiglia. Legata ad un uomo molto più vecchio di lei e di un ceto sociale elevato, vive con lo stesso brio di un soprammobile. E per inciso, ha pure le ragnatele dove una donna non dovrebbe mai averne. Mannaggia.

Cressida non si ribella. La sua vita è questa e ha smesso di stuzzicare il marito e di chiedere di più. Certo, lui la ricopre d’oro, ma ciò che realmente vuole, vivere, gioire e godersi l’intimità di coppia, non coincide con le necessità del consorte.

Un giorno mentre è ferma nel parcheggio del supermercato, si innamora a prima vista. Lui è biondo, giovane, bello come il peccato: un angelo. Le passano davanti agli occhi tutti i momenti che ha perso e che mai avrà indietro, si immagina a ridere e scherzare, sospirare come le ragazzine fanno, provare quei baci proibiti che legge solo nei libri. Alla fine, porella, si è sposata a diciotto anni con un uomo il cui ideale di sesso è legato solo al concepimento di un figlio. Che colpa ne ha lei?

Beh, questo basta per farla reagire.

“La mente è un suo proprio luogo e in se stessa può fare un paradiso dall’inferno o un inferno dal paradiso.”

 

Cressida decide di chiedere il divorzio e di allontanarsi finalmente dalla tomba in cui era tumulata, vuole cominciare a respirare come una donna e non un cimelio di famiglia.

I was a twenty-six year old woman acting like a depressed housewife. . . . Why was I lying in the dark like a victim? Because I was ashamed that my perfect life and husband didn’t make me happy? Pathetic.

Il destino vuole che mentre è fuori con i colleghi della scuola in cui lavora, rivede il ragazzo dei suoi sogni. E lui nota lei. La avvicina e la convince ad uscire e montare in sella alla sua moto per sfrecciare sotto al cielo stellato. Peccato che quando lei capisce che lui fa parte del club di motociclisti della città, provi a tirare i remi in barca e a fuggire come suo solito. Ma King Kyle Garro non è del suo stesso avviso. E oltre ad essere bello-bello-in-modo-assurdo (Zoolander alla fine mi è entrato in testa, ahimè) ha la determinazione e la forza d’animo di un cingolato. Lei è sua e lui glielo dimostrerà.

Ma il nostro Satanello non ha confessato un piccolo dettaglio: è uno studente della scuola di Cress e lei, di conseguenza, è la sua professoressa.

Tra un fuggi-fuggi a gambe levate, avvicinamenti che manco le calamite al frigorifero e ripensamenti dell’ultimo minuto, la storia tra i due prosegue.  Perché non sempre l’età è sinonimo di esperienza o di saggezza. E l’amore è cieco, no?

“What the fuck am I doing?”
“You’re livin’.”
“Does living mean feeling like you’re constantly on the edge of making the wrong decision?”
“Yeup.”

Lessons in Corruption non fa parte delle mie solite letture. Certo, una gang di motociclisti zozzi e tatuati mandano le mie ovaie in brodo di giuggiole, ma diciottenni così tanto maestri di vita mi fanno storcere il naso.

Eppure King Kyle Garro ha il suo perché. Ma soprattutto, sono partita da lui per arrivare a Zeus Garro, padre del nostro Re, e capo dei Fallen Men MC.
…lo sapete no, che ho un debole per i King? Ancora sospiro al pensiero del mon roi: Kingsley Edge.
Ma torniamo al mio prossimo spasimante. Papà Zeus, tu aspettami che arrivo!

E ora vi lascio con una massima del buon Milton. Queenie si spoglierà delle sue catene per regnare al fianco del suo King?

“Qui possiamo regnare sicuri, e a mio parere. Regnare è una degna ambizione, anche se all’inferno: Meglio regnare all’inferno che servire in paradiso.”

 

Giudizio

Sensualità

Violenza

 

♦ Cherry ♦

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: