Le confessioni del cuore di Colleen Hoover

ottobre 11, 2017
Le confessioni del cuore di Colleen Hoover
Le confessioni del cuore di Colleen Hoover 
  • Titolo Originale: Confess
  • Usa, 2016
  • pag. 320
  • Protagonisti: Auburn, Owen 
  • Casa editrice: Leggere Editore
  • genere: New Adult
  • Standalone

 

“Ci sono delle persone che incontri e impari a conoscere, e poi ce ne sono altre che incontri e conosci già”

 

A soli venti anni, Auburn Mason ha paura di aver perso ciò che aveva di più importante. Malgrado il dolore, le resta la voglia di lottare per rimettere sulla giusta strada un destino che sembra sfuggirle dalle mani, ma questa volta non dovrà esserci più spazio per errori e debolezze, tantomeno per l’amore.
Owen Gentry è l’enigmatico artista proprietario dello studio d’arte di Dallas presso cui Auburn ha trovato lavoro. È un giovane brillante, di talento, verso il quale Auburn sente fin da subito di provare un’attrazione speciale. A quanto pare, la vita le sta regalando un’altra occasione per lasciarsi andare e ascoltare il proprio cuore. Eppure c’è qualcosa che rischia di minacciare la ritrovata felicità, un segreto che Owen vorrebbe relegare nel proprio passato ma che torna prepotentemente a galla. Owen sa che l’unico modo per non perdere Auburn è condividere con lei ogni aspetto della sua vita, ma la verità, come le opere d’arte, si presta a interpretazioni contrastanti, e una confessione, talvolta, può essere più distruttiva di una menzogna…
Booktrailer

Recensione

 

 

Copertina Originale

-Ti amerò per sempre. Anche quando non potrò.

Iniziare questo libro e doversene staccare per una qualunque di tutte le stupide incombenze quotidiane della vita è una bestemmia.
Una volta iniziato non ho dormito finché non sono arrivata alla fine, non ho potuto. Ne ho amato ogni fottuta riga.
Auburn ha poco più di vent’anni e già un vissuto di sofferenza che l’ha resa una donna matura nel corpo di una avvenente ragazza. Sei anni prima ha amato qualcuno e lo ha perso nel modo peggiore, quello che non lascia possibilità di tornare indietro, di recuperare nulla, di correggere nessun tiro.

Uno strappo improvviso e la sua vita è cambiata, lasciandole ferite, rimorsi e un profondo senso di colpa.
Colpe? Una ragazzina di quindici anni spaventata, sola, disperata, che colpe può avere? Ho pianto come un vitello al mattatoio per questa ragazza, condannata a vivere con colpe da espiare. In certi momenti avrei voluto prendere a mazzate violente sui denti un paio di personaggi di questo libro, presa dall’odio più profondo. Eppure…

Due cose mi colpiscono sempre nei romanzi della Hoover, che adoro con tutto il cuore: il destino, maestro burattinaio che guida tutti gli avvenimenti verso una certa direzione, e la speranza. Ogni personaggio combatte sempre dure battaglie ma riesce a raggiungere il sogno sperato, spesso mai confessato nemmeno a se stesso.

Auburn decide di cambiare città e si reca in Texas, dove cerca un lavoro che le consenta di avere una vita con soldi e tempo abbastanza da riprendersi una cosa importantissima lasciata dietro sei anni prima, perché mal consigliata.
Magia pura è il lavoro che trova: un certo pittore cerca un’assistente per il suo studio. Ma Owen non è solo un pittore e un singolare soggetto, oltre che un uomo bellissimo e tenebroso. Trasforma i pensieri delle persone, i loro sogni, rimorsi, desideri, in quadri stupendi di cui troviamo i disegni nel libro (dipinti da Danny O’Connor). Come fa? Semplice. Le persone scrivono le loro confessioni su anonimi bigliettini che lasciano scivolare nella buca apposita situata all’ingresso del suo studio.
Centinaia di bigliettini che Owen e Auburn leggono e su cui riflettono insieme. Da molti di questi il pittore trae ispirazione e…crea la magia.

Non vi dico altro perché romperei l’incantesimo in cui scivolerete se vorrete leggere questo romanzo. Ma potete fidarvi che non dimenticherete facilmente Owen e Auburn, due giovani che la vita ha messo a dura prova ma che non ha sconfitto, che non esitano a sacrificare anche se stessi per le persone che amano e gli ideali in cui credono. E che la speranza e il destino, dopo molte prove, aiutano ad avere un meritato e felice finale.

-Mi meriti, Owen.
-E tu meriti me, Auburn.

Commuovetevi, amateli entrambi, lo meritano.
E quando il libro sarà finito vi verrà voglia di trovare uno studio artistico come quello di Owen, per lasciare il vostro biglietto con la vostra confessione più segreta… E vederla trasformata nel quadro più bello di sempre: il vostro.

 

Giudizio:

 

Sensualità:

 

Violenza:

 

 

-Navillus-

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: