La strada per Virgin River di Robyn Carr

Titolo Originale:

Usa: 2007

Pagine: 384

Protagonisti: Jack, Melinda

Genere: Conyemporary Romance

Casa Editrice: Harper Collins

Data di Uscita: 31 Ottobre 2019

Serie Virgin River #1

La strada per Virgin River di Robyn Carr

“Cercasi ostetrica / infermiera professionista a Virgin River, popolazione seicento abitanti. Il tuo lavoro ideale sullo sfondo delle imponenti foreste di sequoie e dei fiumi cristallini del Nord California. Cottage incluso senza spese di affitto.”

Melinda Monroe, da poco rimasta vedova, capisce subito che il remoto paesino di montagna di Virgin River è il luogo perfetto per sfuggire al dolore e per gettarsi con nuovo slancio nel lavoro che ama.

Le sue speranze, però, tramontano entro un’ora dall’arrivo: il cottage è poco più di una baracca, le strade sono impraticabili e il medico locale non vuole avere niente a che fare con lei. Capendo di aver fatto un grosso errore, Mel decide di lasciare la città l’indomani stesso.

Ma una bimba piccolissima abbandonata dentro uno scatolone in veranda modifica i suoi piani… e l’ex marine Jack Sheridan, che ora gestisce l’unico bar del paese, li stravolge del tutto. Perché l’affascinante Jack conosce tutti i sentieri dei boschi di Virgin River, compresi quelli che conducono verso una nuova, insperata felicità.

La strada per Virgin River, primo capitolo della serie Virgin River, è un bestseller assoluto, per undici volte al primo posto nella classifica del New York Times.

Non potevamo non parlare di La strada per Virgin River,  primo romanzo di una serie e tradotto in Italia per la prima volta nel 2010. La nuova ristampa è stata pubblicata il 31 ottobre per Harper Collins, in occasione della prossima uscita, il 6 dicembre, per Netflix, della serie Virgin River, tratta appunto dai libri di Robyn Carr.

Non conoscevo la serie e nemmeno avevo mai letto nulla di quest’autrice ma ha saputo trasportarmi nel mondo letterario di grandi autrici classiche rosa quali Susan Elisabeth Philips o Lisa Kleypas.

“Secondo le indicazioni che Mel aveva ricevuto, la casa in cui avrebbe dovuto incontrare la donna che l’aveva assunta non doveva essere lontana; ma lei non osava abbandonare la macchina e proseguire a piedi. Per quel che ne sapeva, poteva perdersi in quei boschi e sparire per sempre.”

Sembra quasi l’inizio di una favola, non trovate?

La trama narra di un’infermiera professionale, Melinda, detta Mel, che in seguito a un gravissimo lutto familiare si trasferisce da Los Angeles nella cittadina sperduta di Virgin River in cerca di un cambiamento radicale di vita, per dimenticare e ripartire.

Tale mutamento è travolgente, dalla realtà di un ospedale cittadino caotico e impersonale, Mel passa a una vita provinciale e rurale in cui tutti i pochi abitanti si conoscono e si aiutano. Qui la vita sembra quasi tornare indietro di cent’anni, i soldi sono pochi e nemmeno troppo usati.

Gli abitanti si scambiano cortesie e lavori e la vita scorre placida, a parte l’unico dottore che Mel dovrebbe affiancare e che invece è una vecchia cornacchia scorbutica e ostile.

Mel,  con la sua macchina bassa e sportiva assolutamente inadatta alle strade rurali, senza un vero lavoro e in una casa che cade a pezzi, non ha intenzione di fermarsi troppo a lungo…

“…qui chi credeva di impressionare, forse le trote e i cervi?”

Tuttavia una serie di eventi, tra cui una dolcissima neonata abbandonata davanti alla casa del dottore, costringono Mel a posticipare la sua partenza. E mentre il tempo passa l’infermiera stringe amicizie e legami con diversi altri cittadini, tra cui un aitante barista tuttofare, ex marine…

Nonostante la trama sembri certamente un “già visto e piaciuto”, il romanzo è particolarmente bello per le stupende descrizioni paesaggistiche e per la caratterizzazione dei vari personaggi che sono tantissimi e con molteplici sfaccettature caratteriali.

Presumo che ognuna delle dieci puntate della serie televisiva sarà dedicata a un personaggio diverso e vi assicuro che non sarà di certo noiosa, vista la traccia da cui si parte.

Chi sarà la mamma della piccola Chloe? Doc e Mel finiranno per affezionarsi quasi come padre e figlia? I senzatetto che vivono nel bosco hanno forse un passato da cui fuggono?

E Jack (il barista) e Mel avranno un futuro insieme?

Non resta che aspettare di leggere le altre puntate… o il 6 dicembre per seguire la serie Virgin River su Netflix.

Io lo farò. E voi?

Giudizio:

Sensualità:

Violenza:

Navillus

Author: Navillus

Rispondi