La prima stella della notte di Susan Elizabeth Phillips

novembre 25, 2017
La prima stella della notte di Susan Elizabeth Phillips

La prima stella della notte di Susan Elizabeth Phillips 

 

  • Titolo Originale: First star I see tonight
  • Usa, 2016
  • pag. 384
  • Protagonisti: Piper, Cooper
  • Casa editrice: Leggereditore
  • genere: Contemporary Romance

 

Serie Chicago Stars (8)

La città era sua. Cooper Graham possedeva Chicago e tutto andava bene nel suo mondo.

Piper Dove è una ragazza ambiziosa e determinata: il suo sogno è diventare la migliore detective di Chicago e riscattare un passato difficile e tormentato. Il suo primo incarico consiste nel pedinare Cooper Graham, celebre ex quarterback dei Chicago Stars, una vera e propria star in città. Peccato che venga scoperta quasi subito… Ora che rischia di perdere casa e agenzia, Piper non ha altra scelta che accettare il lavoro nel club alla moda di Cooper, lo Spiral, ma la vita dell’ex campione negli ultimi tempi è diventata piuttosto movimentata e rischia di coinvolgere la ragazza in affari ben più pericolosi di una crisi finanziaria. Qualcuno ce l’ha con Cooper e sta facendo di tutto per sabotare le sue attività e minarne la popolarità. Piper sa che ormai è troppo tardi per slegare il proprio destino da quello di un uomo che la attrae terribilmente e che sente poter essere quello giusto. Perché niente intriga di più lo spirito competitivo di uno sportivo che una sfida impossibile: conquistare una donna spaventata dai sentimenti.

 

 

 

 

Recensione

 

“Mettiamo bene le cose in chiaro, Sherlock. L’unica ragione per cui ti ho baciata era distrarmi dal mio vero proposito. Ossia strangolarti. Chiaro?”

L’ultimo ad essere stato tradotto in Italia della serie dei Chicago Stars, una delle migliori mai riuscite, questo libro rappresenta di sicuro il perfetto stile SEP, dove il romanticismo è divertente e leggero, stemperato da dialoghi frizzanti ed eroine fuori del comune, mai sciocche o deboli verginelle indifese.
Piper, la protagonista, è una specie di piccolo diavolo in gonnella, abile con armi, motori e cacciaviti, come e meglio quasi di un uomo. Il padre, rimasto vedovo, l’ha cresciuta come un maschio, insegnandole ad esigere dagli altri rispetto e a non mostrare mai il fianco debole. A trent’anni, Piper è dunque una bella brunetta che saprebbe difendersi in un vicolo buio, ma che non ha nessuna dimestichezza con sentimenti e vita di coppia, abituata a contare solo su se stessa.

Copertina Originale

Cooper Graham è il quarterback dei Chicago Stars, un simpatico ragazzone in “pensione” anticipata a causa di un brutto infortunio al ginocchio, adulato da media, fan, concittadini ed ex compagni di squadra, per non parlare delle donne che gli gravitano intorno come api sul miele. Piper inizialmente non gli sembra tanto diversa da un fastidioso moscerino che ronzi intorno al suo bicchiere di pregiatissimo whiskey, quando la conosce, sotto le mentite spoglie di una stalker…

-Sei simpatico e intelligente, oltre che un uomo così… uomo…
-Per piacere, non adularmi.
-Ma è la verità.
-Sei una pessima bugiarda.

In realtà Piper è invece un’investigatrice privata un po’ maldestra che qualcuno gli ha messo alle costole. Ma chi? Anche smascherata e messa alle strette, Piper non vuole rivelarlo e il suo silenzio garantisce a Coop la lealtà della ragazza. Le offre così un lavoro come guardia del corpo nel suo locale alla moda e Pip continua a indagare, anche perché intanto si è aggiunta una minaccia a Cooper. Qualcuno lo ha aggredito e ferito.
Tra divertentissime schermaglie verbali e qualche buffo approccio sessuale, motivato da una violenta attrazione tra i due che entrambi negano, Coop e Piper lavoreranno insieme, negandosi qualunque forma di sentimento, ma rimanendo costantemente onesti, leali e fedeli amici fino alla fine, l’uno per l’altra. Ho detto amici? Ma forse volevo dire scopamici…

“Quello che era appena successo era peggio di un incubo. Era un’apocalisse sessuale.”

Dovete leggere questo libro per sapere cosa accadrà tra i due, perché, vi garantisco, colpi di scena e malintesi, anche questi in pieno stile SEP, non mancheranno mai.
Un libro frizzante e gradevole come tutti quelli di questa serie, con l’unico neo di essere un po’ troppo lungo, a mio parere, e coinvolgere un po’ troppi personaggi. Ma sono di certo peccati veniali.

Giudizio


Sensualità


Violenza –

Navillus

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: