La melodia delle piccole cose di Carlotta Pugi

ottobre 29, 2018

La melodia delle piccole cose di Carlotta Pugi

  • Italia: 2018
  • pag: 341
  • Personaggi: Cecilia, Ludovico
  • Casa Editrice: LeggerEditore
  • Genere: Contemporary Romance

L’amore è subdolo ed egoista. L’amore colpisce e ferisce. L’amore è una scarica di mitragliatrice nel petto durante un’operazione a cuore aperto.

Cecilia Rachel Romano, per i fan di tutto il mondo Moonlight, è una popstar dalla voce potente, il ritmo nel sangue e un carattere esplosivo.

Il suo tour mondiale è alle porte e dato il successo cui è destinata, la casa discografica le impone di collaborare con Ludovico J. Alberti, un genio della musica che sembra irritato tanto dalla sua ecletticità quanto dai suoi pezzi pop.

Nonostante l’esuberanza dell’una e l’apparente invulnerabilità dell’altro, i due si trovano a convivere sotto lo stesso tetto, costretti in una collaborazione che ne metterà a dura prova i nervi.

Nella meravigliosa cornice di Cortina d’Ampezzo, le loro personalità entrano in collisione, emergendo per quelle che sono: un vulcano con le ali da farfalla lei, un astro che sembra inamovibile lui.

…non ho mai riflettuto su quanto sia dura la prigionia del successo…

Non è un segreto quanto io ami tutti i music romance. La storia di un musicista, dei suoi momenti di talentuosa ispirazione, di quelli bui della depressione e della falsa gioia del successo, mi ipnotizzano e avvincono al kindle da sempre.

E qui abbiamo addirittura due musicisti come protagonisti della stessa storia.

Cantare è tutto.

Cantare rattoppa tutte le sue falle.

Cantare le salva la vita, ogni volta.

Moonie è il nome d’arte di una pop star che un grave problema alle corde vocali ferma all’apice del successo, con lo sconforto di non sapere se la sua voce tornerà mai quella di un tempo.

Justice è un meraviglioso musicista dalla formazione più eclettica che mai si sia vista.

Dotato di orecchio assoluto e polistrumentista,  per lui le starlettine della musica moderna sono ridicoli personaggi da cartoni animati, finti musicisti e artisti mediocri, dotati solo di un bel faccino e abiti succinti.

La casa discografica li vuole insieme per una collaborazione che dovrebbe essere proficua ma promette solo nervosismo e intolleranza da parte di entrambi.

Ma noi tutti sappiamo quanto il fuoco e le fiamme di due che non si sopportano siano “produttivi” in un romanzo d’amore, giusto? Insomma, trama scontata?

Assolutamente no, perché tanto Moonie quanto Justice sono molto di più di quanto vogliono far credere, e soprattutto di quanto l’uno pensi dell’altro.

Nella loro forzata collaborazione, molto prima delle scintille della tensione sessuale, che pure è innegabile, si costruiscono giorno per giorno la stima e il rispetto, ognuno per il talento dell’altro, e intanto ne scoprono i difetti, i limiti.

Perché ognuno di noi è molto di più di ciò che chiunque può osservare, o del proprio aspetto fisico.

Ciascuno ha pregi e difetti nascosti che non vengono svelati facilmente, ma che possono essere colti solo da chi abbia pazienza e sensibilità da scovarli e portarli alla luce del sole, in un crescendo di emozioni e sentimenti.

-Mi piace come mi guardi.

-Non lo faccio di proposito.

-Mi piace proprio per questo.

Non avevo mai letto nulla della Pugi prima di questo libro ed è perciò stata per me una graditissima sorpresa.

La melodia delle piccole cose è un libro delicatissimo che tocca argomenti difficili e lo fa con rara sensibilità e proprietà di linguaggio e di scrittura.

Non lasciatevelo sfuggire, se amate la musica e i personaggi contorti ma pieni d’amore e intelligenza.

Justice e Moonie vi entreranno sotto la pelle, pagina dopo pagina, ve lo garantisco.

Ci sono incontri che non vorresti,

persone che proprio non ti aspetti

dolori per cui non sei pronto

gioie che ti lasciano un po’ spento.

E poi ci sei tu.

Posso racchiuderti dentro una canzone?

Vorrei che questa canzone esistesse veramente, cara Carlotta, l’acquisterei e l’ascolterei fino a consumarla.

Giudizio:

Sensualità:

Violenza: /

Navillus

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: