La lama dell’assassina di Sarah J. Maas

Set 18, 2017
La lama dell'assassina di Sarah J. Maas
La lama dell'assassina di Sarah J. Maas

Il prequel dell’amatissima serie del Trono di ghiaccio: cinque nuove avventure raccolte in un unico volume.

  • Titolo originale:The Assassin’s Blade
  • Usa, 2014
  • pag. 406
  • casa editrice: Mondadori
  • genere: Fantasy

 

 

1) L’assassina e il signore dei pirati (prequel)

Su un’isola remota in un mare tropicale, Celaena Sardothien, temuta assassina, è arrivata per una missione. È stata mandata dalla Gilda degli Assassini per riscuotere un debito del Signore dei Pirati. Ma quando Celaena capisce che il pagamento non sarà in denaro ma in schiavi, la sua missione cambia: rischierà tutto per volgere in bene la missione che è stata mandata a realizzare.

 

 

 

 

 

 

2) L’ Assassina e La Guaritrice

Dopo aver disobbedito al suo signore, Celaena viene mandata da Arobyn nel Deserto Rosso per allenarsi con i Sicari Silenziosi di quella regione. Durante il viaggio, alloggia in una taverna in cui incontra una ragazza che potrebbe aver bisogno del suo aiuto per sfuggire alla situazione corrente: una guaritrice.

 

2) L’assassina e il deserto (prequel)

I Sicari Silenziosi del Deserto Rosso sono gente di poche parole. In ogni caso, Celaena Sardothien non avrebbe molto di cui conversare: non li ha raggiunti per parlare, ma per essere addestrata dal più esperto degli assassini. Il silenzio è suo alleato, almeno finchè lei non comincia a sospettare che nella fortezza di annidi un traditore, che lei dovrà scovare tra i molti Sicari Silenziosi, per annientare un nemico mortale.

 

 

3) L’assassina e il male (prequel)

Quando il re degli Assassini affida a Celaena un incarico speciale per contrastare la schiavitù nel regno di Adarlan, Celaena non perde l’occasione di lottare contro questa pratica malvagia. La missione è oscura, rischia di essere fatale, e porta l’Assassina a esplorare i tetti della città, a immergersi nei bassifondi… e ciò che trova sarà peggio di un incubo.

 

4) L’assassina e l’impero (prequel)

All’Assassina Celaena Sardothien non manca nulla: ha una casa tutta per sé, l’amore del bellissimo Sam, e soprattutto la libertà. Ma non sarà mai davvero libera fino in fondo se non riuscirà ad allontanarsi dal suo vecchio maestro e protettore, Arobynn Hamel; Celaena ha bisogno di un’ultima missione per diventare per sempre libera . Ma quando si ha tutto, si ha tutto da perdere…

 

 

 

 

 

Recensione

 

La lama dell’assassina è una raccolta di racconti brevi che inizialmente sono usciti singolarmente. Precedono Il trono di ghiaccio, il primo e vero libro della saga Fantasy che più mi ha fatto battere il cuore negli ultimi tempi.

Questi racconti brevi sono indispensabili per amare la protagonista. Chi inizia a leggere la saga bypassandoli si perde innanzitutto cinque avventure meravigliose. E poi non sarà mai in grado di conoscere a fondo Celaena e crescere con lei; ciò che spinge il suo cuore, la forza d’animo che le arde dentro come un fuoco perpetuo e le radici della sua integrità morale, nonostante il suo lavoro.

Celaena è la protagonista assoluta. Il resto è contorno. Del suo passato non si sa nulla, sappiamo solo che ha sedici anni ed è l’assassina più pericolosa e famosa della Gilda di Assassini di Arobyn, il suo capo.

Per poter essere libera deve ripagarlo del debito che ha contratto quando lui l’ha presa sotto la sua ala e le ha insegnato il mestiere non facendole mai mancare nulla anzi, sommergendola di lusso. Di conseguenza, fino a quando non riuscirà a ricoprire Arobyn d’oro, sarà costretta ad andare in missione ed eseguire gli ordini.

Ma è proprio questo il problema in fin dei conti. Celaena, nonostante la giovane età, ha una tempra di ferro ma un animo buono. E il caratterino tutto pepe unito alla bravura senza eguali, le permetteranno di sconvolgere i piani di Arobyn per salvare le vite delle sue vittime.

Ma Arobyn non è diventato il capo indiscusso della Gilda per niente… il destino di Celaena è oramai segnato. Cosa ne sarà di lei?

 

Giudizio:


Sensualità:
Violenza:

 

♦ Cherry ♦

 

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: