La casa delle voci di Donato Carrisi

La casa delle voci di Donato Carrisi

Italia: 2019

Pagine: 400

Protagonisti: Pietro, Hanna

Genere: Thriller

Casa Editrice: Longanesi

Data di Uscita: 2 dicembre 2019

La casa delle voci di Donato Carrisi

Gli estranei sono il pericolo. Fidati soltanto di mamma e papà.

Pietro Gerber non è uno psicologo come gli altri. La sua specializzazione è l’ipnosi e i suoi pazienti hanno una cosa in comune: sono bambini. Spesso protagonisti di eventi drammatici o in possesso di informazioni importanti sepolte nella loro fragile memoria, di cui la polizia si serve per le indagini. Pietro è il migliore di tutta Firenze, dove è conosciuto come l’addormentatore di bambini.

Ma quando riceve una telefonata dall’altro capo del mondo da parte di una collega australiana che gli raccomanda una paziente, Pietro reagisce con perplessità e diffidenza. Perché Hanna Hall è un’adulta. Hanna è tormentata da un ricordo vivido, ma che potrebbe non essere reale: un omicidio.

E per capire se quel frammento di memoria corrisponde alla verità o è un’illusione, ha un disperato bisogno di Pietro Gerber. Hanna è un’adulta oggi, ma quel ricordo risale alla sua infanzia. E Pietro dovrà aiutarla a far riemergere la bambina che è ancora dentro di lei.

Una bambina dai molti nomi, tenuta sempre lontana dagli estranei e che, con la sua famiglia, viveva felice in un luogo incantato: la «casa delle voci».

Quella bambina, a dieci anni, ha assistito a un omicidio. O forse non ha semplicemente visto. Forse l’assassina è proprio lei.

“-L’ipnosi è un varco aperto nell’ignoto. Alcuni vogliono esplorarlo, altri non se la sentono perchè hanno paura di scoprire cosa oppure chi troveranno là sotto.
-Qual è la più grande paura dei nostri pazienti?
-Non riuscire a risvegliarsi.”

In questo ultimissimo libro di Carrisi, oltre a farsela sotto ogni due pagine tenendo tutte le luci di casa accese e le spalle contro la parete, il tema dell’ipnosi applicata alla risoluzione dei crimini fa da protagonista indiscussa alla vicenda.

Pietro Gerber è uno psicologo infantile specializzato in ipnosi ed è noto ai più come l’ addormentatore di bambini. Grazie alla sua abilità riesce a scovare nella mente dei bambini quei dettagli utili a portarli in salvo da situazioni familiari dannose e a risolvere indagini di polizia.

“Per un bambino la famiglia è il posto più sicuro della terra. Oppure il più pericoloso.”

Mentre è impegnato nel caso di Emilian, Pietro riceve una chiamata bizzarra da una collega australiana. Hanna Hall, la sua paziente, ha scoperto sotto ipnosi di essere a conoscenza dell’omicidio del fratellino Ado, accaduto durante la sua infanzia in Toscana. Solo che Hanna ora è adulta e Pietro lavora solo pazienti di età infantile. Ma chi meglio dell’addormentatore di bambini è in grado di raggiungere la ragazzina che dimora nella psiche di Hanna e guidarla verso la verità?

“Se vuoi vivere, devi imparare a morire.”

Un viaggio ansiogeno tra presente e passato, dove la verità è manipolata e le bugie nascondono promesse vecchie di anni.

Chi sono Hanna, Ado e gli estranei? Perché hanno scelto Pietro e cosa vogliono realmente da lui?

Non vi resta che scoprirlo. Perdetevi tra i labirinti di Carrisi, sarà un viaggio pieno di adrenalina in cui i misteri da risolvere si intrecceranno sempre più fra di loro, finché faticherete a distinguere quale sia la realtà e quale il ricordo.

Giudizio:

Violenza:

Cherry

Author: Leelan

Rispondi