Io + te di Elle Kennedy e Sarina Bowen

Titolo Originale: Him

Usa: 2016

Pagine: 360

Protagonisti: Jamie, Wes

Casa EditriceAlways Publishing
Genere: Sport e Contemporary Romance

Data di Uscita: 23 Aprile 2019

Serie Him #1

Io + te di Elle Kennedy e Sarina Bowen

“La mia debolezza è Lui”

Jamie Cunning e Ryan Wesley detto Wes sono due tra i più promettenti giocatori di hockey universitario americano e sono amici da tanto tempo, da quando trascorrevano insieme sei settimane ogni estate al campo scuola Elites a Lake Placid, allenandosi a diventare campioni e combinando insieme tante malefatte.

Questo fino all’ultimo giorno del campo nell’estate subito prima di entrare al college. Quel giorno è successo qualcosa che ha spostato i confini della loro amicizia oltre una linea che, secondo Wes, non doveva essere superata, tanto che la vergogna di aver portato il suo migliore amico oltre quel confine lo convince ad allontanarlo. Wes ha scoperto da poco di essere gay, anche a causa della fortissima attrazione che sente per il compagno, e ha paura che questo possa portare a un rifiuto da parte sua, così decide di tagliare tutti i ponti e sparisce per quattro anni.

Jamie non ha mai capito perché Wes lo abbia allontanato dalla sua vita senza una spiegazione, è arrabbiato e deluso e ora, siccome le loro due squadre devono giocare le finali universitarie nazionali di hockey, sa che lo incontrerà e spera di ottenere delle risposte da lui. Quando si ritrovano nello stesso albergo, Wes lo avvicina e gli chiede scusa e Jamie ovviamente lo perdona, ma gli restano ancora più domande che risposte.

Non immagina che, l’estate seguente lo ritroverà al suo fianco ad allenare allo stesso campo scuola della loro infanzia. Scopre così molte cose del suo amico che non sapeva e ottiene molte delle risposte che cercava, ma la cosa più sconvolgente che scopre è che non vuole assolutamente rischiare di perderlo ancora e, soprattutto, non ha alcuna intenzione di condividerlo con nessuno.

Wes e Jamie diventano amici da ragazzini, conosciutisi al campo estivo a quattordici anni, dove entrambi giocavano a hockey e non contava nulla oltre la voglia di divertirsi, correre e segnare, o parare. Uguali come le farfalle che si rincorrono nei prati. 

Ma Wes e Jamie non sono mai stati uguali, proprio per niente. Bostoniano, figlio unico e ricco da far schifo il primo, con genitori distratti e indifferenti, del tipo che “ Ti servono soldi? Eccoteli. Non rompere.”

Non sono uno snob perché so che l’opulenza non scaccia l’ignoranza e l’infelicità. Basta guardare la mia famiglia.

Il secondo invece è californiano in ogni fibra del suo essere, biondo, sorridente, membro di una grande famiglia che ha un cuore immenso e una mente ancora più larga. Lui ha tutto ciò che Wes non possiede: fratelli chiassosi, una madre attenta ad ogni segnale consapevole e non lanciato dai figli, un padre di poche parole ma sempre giuste, una casa non grande né opulenta, ma piena di calore umano.

Quando sei l’ultimo di sei fratelli, niente è solo tuo. Per questo ho voluto provare l’hockey, la mia famiglia è patita di football.

E, cosa fondamentale, arrivati all’adolescenza vera e propria, Wes si scopre gay, mentre Jamie è etero. 

Ma l’amicizia è qualcosa che va oltre le differenze, vero? Sbagliato, o almeno quando la paura di essere disapprovati, e il bisogno di essere invece compresi e affiancati, decidono al posto nostro. 

Una sera in cui l’alcol fa cadere le inibizioni, i due ragazzi si sfidano ad un gioco pericoloso e… la loro amicizia finisce con un taglio netto, voluto da Wes.

Il desiderio è chimica. E la chimica non è altro che elettricità. Siamo ammassi ambulanti di atomi elettricamente carichi che sbattono l’uno contro l’altro

Rincontrarsi quattro anni dopo per un torneo importante è devastante per entrambi. Qualcuno è imbarazzato e colpevole, qualcun altro arrabbiato e curioso. Perché, parliamoci chiaro, un buon amico non fugge davanti a un problema, ma parla, si spiega, offre risposte… Eppure questo è facile solo per chi è abituato ad avere spazio per parlare e qualcuno disposto ad ascoltare, come Jamie. Wes non conosce queste ovvietà, è tanto sfrontato e coraggioso sul campo da gioco e nelle sfide con i compagni, quanto però è pavido e abituato a fuggire e nascondersi se si tratta di sentimenti veri, di scoprire i propri punti deboli. Ha sofferto già troppo per l’indifferenza e l’ostracismo, il coraggio gli ha chiesto in cambio un pegno troppo alto.

Io + te è un romanzo bellissimo sulla difficoltà del diventare adulti e affrontare a testa alta i propri demoni. Sulla tenacia che ogni giovane uomo deve costruire dentro di sé per prendersi la vita che gli spetta, senza troppe rinunce e rispettando se stesso prima di tutti gli altri. Sembra scontato? Pensateci bene prima di rispondere perché non lo è affatto. Ognuno di noi ha bisogno di attraversare alcune fasi di crescita prima di approdare alla successiva: il bambino ha bisogno di affetto e mano ferma prima di imparare a fare da solo; l’adolescente si stacca da casa ma ha la necessità di perdersi nel branco, per trovare poi il coraggio di emergere dalla folla. L’adulto si muove sicuro in prima fila, ma solo se sarà riuscito a salire i precedenti gradini. 

Jamie ha sempre un posto dove sa che, se sarà ferito, potrà tornare a farsi curare; quel posto è la sua famiglia amorevole e presente, a prescindere da chi lui sia e da quanto valga.

Wes questo porto sicuro non lo ha mai avuto. Deve solo caricare a testa bassa e spingersi oltre, a qualunque costo.

Io e lui siamo l’occhio del ciclone e spero che la tempesta non finisca mai.

Un applauso scrosciante alle signore Bowen e Kennedy per aver saputo creare una storia attorno a due personaggi così profondamente diversi e così incredibilmente “uomini”. Veri nel dolore e nel coraggio. Nella forza dei sentimenti e degli obiettivi da raggiungere. E nella difficoltà del passaggio tra le varie fasi.

Una lettura che vi consiglio caldamente, se amate le storie di crescita dei personaggi, con punti di vista alternati e… molte pagine bollenti di passione, ma mai volgari.  Perché in questo caso Jamie e Wes conquisteranno il vostro cuore!

Giudizio:

Sensualità:

Navillus

Author: Navillus

Rispondi