Il veterano di Katy Regnery

giugno 3, 2018

 

Il veterano di Katy Regnery

  • Titolo Originale: The Vixen and the Vet
  • Usa, 2014
  • pag. 380
  • Protagonisti: Savannah, Asher 
  • Casa editrice: Quixote Edizioni
  • genere: Contemporary Romance

 

Serie A Modern Fairytale (1)

 

Savannah Carmichael, tradita da una fonte inaffidabile che ha irrimediabilmente distrutto la sua carriera di giornalista, torna a Danvers, Virginia, la sua città natale.

L’opportunità di rimettere insieme i pezzi della sua carriera si presenta quando deve scrivere un pezzo di interesse patriottico e umanistico sull’eremita della cittadina, Asher Lee, un veterano ferito che è tornato a Danvers otto anni prima, e che nessuno ha più visto da allora.

Dopo l’esplosione di una bomba su strada in Afghanistan, che gli ha portato via una mano e sfigurato metà viso, Asher si ritira a vivere in tranquillità nella periferia di Danvers, dove i suoi concittadini hanno sempre rispettato la sua privacy… fino a quando Savannah Carmichael si presenta da lui con un piatto di brownie fatti in casa.

Emarginati nella piccola Danvers, Savannah e Asher creano subito un legame, toccando il cuore l’uno dell’altra in modi che nessuno dei due pensava possibile. Quando un terribile errore minaccia di separarli, dovranno decidere se l’amore che hanno trovato sia forte abbastanza da lottare per il loro lieto fine, conquistato a fatica.

 

 

POSTFAZIONE DELL’AUTRICE

Operation Mend è un’organizzazione reale che ha fatto la differenza nelle vite di oltre cento veterani feriti.

Sono stata fiera di donare il cinquanta per cento del mio ricavato dalle vendite de Il Veterano a questa organizzazione…

Già solo per quest’affermazione l’autrice merita tutta la mia stima. Poi questa storia, ragazzi! E questo modo di scrivere con empatia e trasporto!

-Ho un aspetto infernale…

-Se questo è l’inferno, devo rivedere la mia definizione di paradiso, perché l’ho chiaramente sottostimato.

E questo è Asher. Buono, imperfetto, impetuoso, fragile, insicuro ma tenace, intelligente, sensibile, rispettoso ma irascibile, adorabile. Un protagonista del quale una povera lettrice non può far altro che innamorarsi, con tutte le sue cicatrici, bizze, manie e …sana gentilezza del Sud (datemi uno di questi gentiluomini del Sud, tipo…adesso!).

La trama ricorda certamente la favola de La bella e la bestia, amata da tantissime, figuriamoci da quella romanticona che è la sottoscritta. Eppure non fraintendetemi. Non basta una storia romantica per coinvolgermi, ci vuole molto di più, e qui l’ho trovato.

Dopo quello che hai passato, tu meriti qualsiasi cosa. E se quello che vuoi sono io…fortunata me.

Questa invece è Savannah, che l’amore ha già fregato una volta, togliendole lavoro e credibilità.

Sono due anime ferite che galleggiano su una superficie di brutte persone, ma che possono essere ognuno la zattera di salvezza dell’altro.

Asher è un ragazzone americano, studente di medicina, quando la strage dell’11 settembre ridefinisce i suoi obiettivi. Vendicare il suo Paese diventa allora la sua priorità. Dalla missione in Afghanistan però Asher torna a casa con gravi lesioni e cicatrici indelebili. Inizia così il suo percorso fatto di terapie, dolore, fatica e rifiuto, dapprima quello degli altri che lo guardano come un fenomeno, poi il proprio, che rifiuta gli altri, tutti coloro che lo guardano con compassione o raccapriccio. E così Asher si chiude in casa e non vuol più vedere nessuno.

Il problema di sopravvivere ad un evento tragico è che cambia le tue aspettative per sempre.

Otto anni dopo chi riuscirà a stanarlo è una giovane reporter, Savannah, bellissima e ferita anche lei nell’animo. Quindi sarà amore per sempre e copulate? Non è così semplice. La vita li ha messi e continua a metterli a dura prova. Lei si affanna per un lavoro che desidera da sempre ma che la porterebbe lontano da Asher. Lui deve affrontare i suoi fantasmi e accettare diversi interventi di chirurgia plastica per recuperare un posto in mezzo alla civiltà. Possono farcela, ma devono lottare, e devono farlo da soli, per loro stessi più che per la loro coppia.

Ti accontenti di molto poco. Sei grato per le briciole. Trai il meglio dalle piccole benedizioni. Sopporti grandi prove. Comprendi che la vita non ti deve nulla. Non ti aspetti niente e quando succede qualcosa di meraviglioso, non ti fidi. Sai che non può durare.

Sono felice di aver letto questo libro perché fornisce proprio quella speranza che può salvare chi si sente solo e incompreso. La storia di Asher, come di tutti quei veterani che hanno dato la loro gioventù e la loro salute per un ideale, è un balsamo lenitivo contro il dolore e la depressione. Tutti noi abbiamo il dovere di dimostrare alle migliaia di Asher nel mondo, che non hanno sbagliato. Sotto un bel vestito o sotto una pelle deforme, c’è sempre allo stesso modo un uomo, degno di una vita, come chiunque altro.

I miei complimenti a questa autrice che non conoscevo.

 

Giudizio:

Sensualità:

Violenza: /

 

Navillus

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: