Il mio demone custode di Giulia Nasole

Il mio demone custode di Giulia Nasole

Italia: 2019

Pagine: 354

Protagonisti: Katy, Caleb

Genere: Young Adult

Casa Editrice: Cignonero

Data di Uscita: 31 ottobre 2019

Serie Il mio demone custode #1

Il mio demone custode di Giulia Nasole

Katy Miller ha diciassette anni e neanche un segreto. La sua vita scorre tranquilla: una carriera scolastica senza nessuno scossone, nessuna bugia da raccontare ai genitori, nessun colpo di testa.

Almeno fino a quando, per restituire un favore alla sua migliore amica Rylee, Katy si mette nei guai, e quella che doveva essere una serata solo un po’ fuori dalle righe, si trasforma in un incubo. Nella palestra dove Rylee l’ha portata, non si organizzano dei semplici match sportivi, ma vere e proprie lotte all’ultimo sangue tra combattenti che non hanno nulla da perdere.

E alla fine degli incontri è proprio uno di loro a mettere gli occhi – e le mani – addosso alle due ragazze. Katy e Rylee sembrano non avere alcuna speranza di scappare, ma all’improvviso un altro lottatore interviene in loro aiuto: si fa chiamare Lucifer, è il campione imbattuto di ogni incontro. Combatte indossando una maschera da demone ed è giovane, violento e spietato.

Nessuno sa davvero chi sia. Nessuno conosce il suo vero nome. Katy è convinta che non rivedrà mai più il ragazzo misterioso che, dopo averla salvata, è scomparso senza lasciare traccia. Finché una mattina, a scuola, nel banco accanto al suo, compare un nuovo studente. È arrogante e sfrontato, e durante le lezioni si comporta come una tigre in gabbia.

Si chiama Caleb Hale. Ha lo stesso identico sguardo che Katy ha visto di sfuggita sotto la maschera di Lucifer. Adesso, anche Katy ha finalmente un segreto. Solo che non sa fino a che punto può essere pericoloso.

Leggere è evadere dalla monotonia della vita. Le emozioni che provo con il Kindle in mano talvolta sono più forti di quelle che sento nella realtà e per questo motivo continuerò a difendere il mondo di carta fino alla morte.

Fortunatamente però queste emozioni sono soggettive, per cui le esperienze di vita possono condizionare la percezione dei sentimenti.

Questa premessa viene fatta per spiegare il motivo per il quale tutto l’entusiasmo del web non ha trovato in me terreno fertile.

Katy è una ragazza molto tranquilla. Nessuna pazzia adolescenziale, niente grilli per la testa, è quasi la semplicità fatta persona. Ad una certa si fa infinocchiare dall’amica e finisce in un posto poco raccomandabile dove brutti ceffi hanno intenzione di fare cose altrettanto brutte alle due ragazze. Però grazie al cielo, un angelo dannato interviene e salva Katy e Rylee.

Qualche giorno dopo Katy torna a scuola e sbadabàm, il nuovo arrivato è proprio il suo eroe mascherato. Tutto sembra fantasmagorico, peccato che il carattere di Caleb, aka Lucifer, è sopportabile come un gatto attaccato ai maroni.

Che dire se non #wow? La trama prende, la lettura scorre, i dialoghi sono interessanti. E il vago deja vu da Twilight non solo non infastidisce ma attira ancora di più.

Però porca polenta, io il liceo me lo ricordo bene. E la sfortuna è proprio questa. Durante la lettura non sono riuscita a sganciarmi dagli anni di merda che ho vissuto e questo mio passato ha condizionato la lettura. Scordatevi ragazzoni aitanti che picchiano duro. I miei coetanei erano ramoscelli secchi  e brufolosi che con un bacardi barcollavano e che guidavano booster sgangherati. Altro che harley, whiskey e incontri clandestini di vale tudo.

Non fraintendetemi, si tratta certamente di una lettura piacevole: il tira e molla amoroso, i problemi di gestione della rabbia e l’impossibilità di stare lontani, la scuola e i genitori che non capiscono, le difficoltà di essere adolescente, i tanti rimandi alla storia della Meyer, rendono il plot solido e credibile. Solo che la mia dissociazione emotiva non mi ha permesso di godere appieno della carica testosteronica come è successo alla maggior parte dei lettori. Aggiungiamo che il romanzo è solo il primo di una trilogia e lascia appesi a desiderare il seguito della storia… Avete il quadro completo della mia non totale convinzione.

In attesa del ritorno di Caleb e Katy…

Giudizio:

Sensualità:

Violenza:

Cherry

Author: Cherry

Rispondi