Elite Amore e potere di Laurelin Paige

Titolo Originale: Dirty Filthy Rich Love

Usa: 2018

Pagine: 240

Protagonisti: Sabrina, Donovan

Genere: Contemporary Romance

Casa Editrice: Always Publishing

Data di Uscita: 6 Febbraio 2020

Serie Dirty Duet #2

Elite Amore e potere di Laurelin Paige

Ogni dettaglio verrà messo a nudo, tutte le carte verranno scoperte, perché solo la verità potrà rendere Sabrina e Donovan liberi di amarsi e concludere la loro partita ad un gioco di bugie, controllo e potere cominciato dieci anni prima.

Dopo una relazione istintiva e tormentata col facoltoso Donovan Kincaid, Sabrina Lind ha scoperto una verità sconvolgente su di lui. È un segreto oscuro quanto l’uomo che gliel’ha nascosto. Un segreto che ha il potere di ossessionarla quanto l’uomo che glielo ha celato per dieci anni.

Ora Donovan l’ha abbandonata, c’è un oceano a dividerli, e Sabrina ha il cuore spezzato. Non le resta che dimenticare. Dovrebbe disprezzare Donovan, e soprattutto, temerlo.

Dieci anni prima, però, tra loro si è creato un legame inscindibile, una connessione in cui il confine tra ossessione, possessività e passione svanisce. Una connessione che, inevitabilmente, finisce per riportare Donovan nella sua vita.

Sabrina ha appreso le regole che vigono nel mondo dell’Élite, e ora è lei a detenere il potere. Stavolta, prima di lasciarsi consumare dal loro amore bruciante, Sabrina pretende di avere tutte le risposte sul passato di Donovan. Ma è davvero pronta ad accettare la verità più inconfessabile dell’Élite e dell’uomo che ne muove i fili?.

Ed ecco che ci sono cascata ancora una volta: io, scrivania, pc, kindle, sedia e tutto il cucuzzaro. Tutti sotto la malia dell’uomo oscuro, quello che temi con la stessa forza, intensità e passione con cui dovresti stargli lontana.

Uno che rappresenta la mela del peccato, quella che ti fa perdere il diritto al Paradiso, ma chissenefrega la vuoi uguale perché è succulenta.

E porta il nome di Donovan Kincaid, l’uomo che sa di essere una mela particolare, dal sapore speciale, lui e le sue tante manie, le troppe assurdità. Ma se lo vuoi, e chi non lo vorrebbe?, te lo devi prendere così com’è, manie annesse.

Donovan era folgorante. Il suo amore mi folgorava. Era un amore ricco e tenace e abbagliante.

Sabrina e Donovan apparentemente impattano, – sottolineo impattano perché i loro incontri sono sempre scontri tra titani, in cui entrambi subiscono forte attrazione e la negano respingendola – una prima volta quando lei è troppo giovane, troppo povera, troppo indifesa, una Cappuccetto Rosso che qualunque lupo potrebbe adocchiare.

E il lupo resta nascosto, ad osservare e agire nell’ombra. Cappuccetto non saprà, né dovrà mai sapere, nulla di lupi e ombre. Bella, intelligente, pura, tenace e ambiziosa, può arrivare molto lontano. E lo farà.

Ma ricordate però che nascosto nell’ombra c’è sempre il lupo, che osserva e agisce. Come un Burattinaio.

Ecco infatti che dieci anni dopo i due impattano di nuovo: l’attrazione è cresciuta, la negazione ancora più potente. Di quelle che non possono durare.

Sabrina è arrivata lontano, diventando forse ancora più bella, con un lavoro prestigioso e parecchie sicurezze in più. Irresistibile Cappuccetto Rosso, in grado di scoprire perfino quel lupo nell’ombra… Non si può più procrastinare.

La bellezza di questa storia è nella sua completezza: laddove il primo libro è oscurità, dubbio, perversione ed enigma, questo è luce, decisione, chiarezza e amore. Badate bene però che quest’ultimo non è quello rosa a cui siamo abituate, pieno di cuori e fiori. È un amore totalizzante ed estremo, un amore che può spaventare, uno da cui sarebbe naturale prendere le distanze, ma che potrebbe anche rappresentare tutto quello di cui abbiamo bisogno. Come il pericoloso calore di una stella senza la quale non ci sarebbe vita.

Non m’importava più cosa avesse fatto. Purché fosse rimasto. Purché avesse continuato ad amarmi troppo.
Forse troppo era il giusto per me.

Brillante e affascinante come mai prima, la scrittura della Paige porta il lettore a sondare i propri limiti e a chiedersi quale sia l’esatto confine che separa il troppo bene dall’inizio del male. Fin dove possiamo spingerci con la nostra costante presenza, con la comprensione dei desideri e bisogni dell’altro, prima di diventare veri e propri stalker? D’altra parte, quando è lecito invece iniziare ad aver paura, sentirsi vittime?

E ancora, cosa ci spinge ad affidarci totalmente, anima e corpo, a qualcuno che non sia noi stessi?

A questo sottile, quasi trasparente confine tra bene e male, tra volere e bisogno, tra passione e esigenza, Laurelin Paige ha dato un nome e un cognome: Donovan Kincaid, uno dei personaggi maschili più completi che io abbia mai incontrato leggendo.

Una menzione particolare alla scelta delle due copertine italiane: la prima, scura, rappresenta l’ossessione, il lato segreto della luna. La seconda, di un bel verde smeraldo, è l’amore, il lato luminoso che tutti conosciamo.

Non è il modo in cui vorrebbe essere amato chiunque. Ma è come voglio essere amata io. Amo il tuo modo di amarmi.

Playlist

Giudizio:

⭐⭐⭐⭐⭐

Sensualità:

Violenza:

Navillus

Author: Navillus

Rispondi