Dirty Daddies by Jade West

Set 7, 2017
Dirty Daddies by Jade West

Dirty Daddies by Jade West
  • Usa, 2017
  • pag. 265
  • genere: erotico
  • Standalone

After all… dirty girls need very dirty daddies.

 

Some bad girls need a firm hand to keep them in line.
I’m bad enough to need two.

Two older men who can teach me a lesson when I misbehave.
Two hot bodies to keep me warm in bed at night.
Two best friends who can learn to share a filthy-mouthed little brat like me.

Carrie Wells is nothing but trouble.

She’s wild and difficult. Not worth anyone’s time.

Carrie Wells is a beautiful little brat. She’s also a vulnerable young adult on my case list.

She’s half my age and totally off limits. I’m breaking every rule in the book by giving her somewhere to stay when she’s out on the streets with nowhere to go. And I’m breaking every rule of friendship by holing her up in my best friend Jack’s house while he’s away on business.

I thought life was difficult enough when I fell for the girl, but it gets a whole lot harder when Jack comes home early and finds a beautiful stranger causing chaos in his house.

And a whole lot harder still when he falls for her too.

He’s the one guy on this planet I’d share my last supper with. I’d share it gladly.

I’m just not so sure how I feel about sharing Carrie Wells.

 

(Alcune cattive ragazze hanno bisogno di una mano ferma per rigare dritte.
Sono ribelle a sufficienza da meritarne due.
Due uomini più grandi che mi diano una lezione quando mi comporto male.
Due corpi bollenti che mi tengano al caldo nel letto, la notte.
Due migliori amici in grado di condividere una piccola mocciosa viziata dalla lingua lunga come me.
Dopotutto… le cattive ragazze hanno bisogno di paparini cattivi.

Carrie Wells non è altro che guai.
È ribelle e complicata. Non merita che si sprechi del tempo per lei.
Carrie Wells è una bellissima mocciosa. È anche una giovane donna vulnerabile sul mio elenco di casi umani.
Ha la metà dei miei anni ed è totalmente fuori dalla mia portata. Sto andando contro a qualsiasi regolamento offrendole un posto in cui vivere, quando è per strada senza un posto dove andare. E sto infrangendo ogni regola di amicizia tenendola a casa di Jake, il mio migliore amico, mentre lui è via per affari.
Pensavo che la vita fosse abbastanza difficile quando mi sono innamorato della ragazza, ma lo è diventata ancora di più quando Jake è rincasato prima del previsto e ha trovato una bellissima sconosciuta ad incasinargli la casa.
E tutto si complica quando anche lui si innamora di lei.
Lui è l’unico uomo su questo pianeta con cui dividerei la mia ultima razione di cibo. Lo farei con piacere.
Tuttavia, non sono sicuro di come potrei sentirmi nel condividere Carrie Wells.)

 

 

Recensione

 

 

Carrie Wells, diciassette anni, è una giovane testa calda. Allontanare, usando tutta la rabbia che possiede, fa meno male del lasciar avvicinare ed essere delusa. Carrie non vuole essere amata. Ha incontrato sulla sua strada sia persone orribili che anime buone, ma il suo carattere aggressivo in versione protettiva l’ha sempre rinviata al punto di partenza: l’ufficio di Michael, colui che si occupa del caso Wells.

Michael, quarant’anni, è l’incaricato che gestisce il posizionamento di Carrie tra le famiglie affidatarie. Lui ha un debole per Carrie anche se non riesce ad ammetterlo a se stesso. Intravede, sotto tutta la nuvola di rabbia che la avvolge, una ragazza spaventata, sola e bisognosa di affetto. Nonostante tutto lei è un uragano e Mike è quasi impotente di fronte alla sua forza.

Un giorno Carrie entra come una furia nel suo ufficio chiedendo aiuto. Il giorno dopo sarebbe diventata maggiorenne e la lite con la famiglia affidataria era stata talmente potente da averle assicurato un posto tra i senzatetto.

Mike, che tenta il tutto per tutto pur di convincerli a desistere e a sopportare ancora un po’ la stravaganza di Carrie, giusto il tempo di farla inserire nella società in autonomia, capisce che purtroppo deve trovare una soluzione urgente e alternativa. Il tempo è poco, l’agitazione è tanta e i colpi di testa sono all’ordine del giorno. Mike, prende una decisione affrettata per riuscire a temporeggiare: piazza Carrie a casa del suo migliore amico Jake, appena partito per un viaggio di lavoro. Alla fine si tratta di un’emergenza, una situazione da risolvere in poco tempo, giusto per fare quattro calcoli e capire come inserirla nel mondo degli adulti senza perderla.

Carrie si trova quindi sola in una mega villa in mezzo al verde. Lui non può starle troppo vicino per non destare sospetti circa il suo coinvolgimento emotivo. Un giorno Carrie decide di esplorare i campi attorno alla villa. Mentre si gode il panorama rinviene un povero volatile ferito e decide di portarlo in casa per medicargli la ferita. Ovviamente l’uccello (si, l’animale) si spaventa e decide di devastare la casa di Jake, smerdando ovunque e distruggendo ogni suppellettile.

Oltre al pennuto mutante, ci pensa anche Carrie a metterci del suo. I suoi stivali infangati calpestano ogni superficie immacolata rendendo la casa una vero e proprio porcile. Divertente vero? Peccato che in quel momento faccia la sua comparsa il proprietario di casa.

Jake, coetaneo di Mike, è il suo migliore amico. Mentre Mike si è dato all’altruismo, Jake è un genio del business. Conoscendo quello che l’amico prova per Carrie, decide di anticipare il rientro dal suo viaggio di lavoro, preoccupato per Mike, e trova la sorpresa.
Inutile dire che ora so’ cazzi. Jake è fuori di testa, Carrie tira fuori la iena che c’è in lei e il povero Mike prova a sedare gli animi.

Però Jake è anche meno tonto di Mike e intravedendo il sentimento che l’amico prova per la giovane furia, decide di permetterle di restare. A patto di educarla. Carrie deve imparare ora come ci si comporta.

“Difficult. Little. Bitch. It’s about time this little cow learned some manners. And I’m about to fucking teach her.”

Purtroppo però ha fatto i conti senza l’oste. Questa convivenza improvvisa inizia a trasformarsi. Come faranno i tre a non cedere alle tentazioni?

I want both of them. And I want whatever it is they’re going to give me.”

Dirty Daddies è un altro tumulto di emozioni di Jade West. Anche questa volta si trova un ambiente nuovo, personaggi diversi e tanto tanto coinvolgimento (ovarico) emotivo.

 

 

Giudizio:


Sensualità:


Violenza:

 

♦ Cherry ♦

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: