Dirty Bad Savage by Jade West

febbraio 3, 2018

Dirty Bad Savage by Jade West

  • Usa, 2015
  • pag. 258
  • Protagonisti: Callum, Sophia
  • Casa editrice: Inedito
  • genere: Erotico

Serie Dirty Bad (2)

They say Callum Jackson’s a savage.
No home. No prospects. No self-restraint.
He’s red-flagged on my system, a grade-1 aggression risk, totally off limits for a woman like me.
But the rules don’t allow for my dangerous games; they don’t bend for my twisted desires.

Callum Jackson is the most beautiful beast.
A beast I can’t stop thinking about, can’t stop wanting, can’t stop hunting…
…I just pray to God this beast bites.
Sophia Harding runs a tight ship. She may work in the dregs of housing association slums, but her patch is on the way up.

Anti-social behaviour is down, employment is on the rise, and she’s even been shortlisted for estate manager of the year.
It’s looking good. Really good. Until Callum Jackson completes his jail time and lands right back on her doorstep.

She could do without a guy like him on her books: a failure of the system and a pain in the fucking ass.
She should tick the boxes, do her job and keep her distance – that’s what the handbook says. The handbook says no one-on-one contact, no at-risk situations, no direct confrontation of any kind.

But the handbook doesn’t know of her craving for hardcore submission.
The handbook has no fucking idea how she yearns to unleash Jackson at club Explicit, where his savage can really run wild.
The handbook doesn’t know shit…

(Dicono che Callum Jackson sia un selvaggio.
Senza casa. Nessuna prospettiva. Nessun autocontrollo.
È contrassegnato in rosso sul mio sistema, un rischio di aggressione di grado 1, totalmente off limits per una donna come me


Ma le regole non consentono i miei giochi pericolosi; non si piegano ai miei desideri contorti.
Callum Jackson è la bestia più bella.


Una bestia alla quale non riesco a smettere di pensare, che posso smettere di desiderare, non posso smettere di cacciare …
… prego Dio che questa bestia morda.

Sophia Harding svolge bene il suo lavoro. Può lavorare nella feccia delle baracche degli alloggi popolari, ma il suo momento sta per arrivare.

Il comportamento anti-sociale è in calo, l’occupazione è in aumento, e lei è stata anche selezionata come direttore immobiliare dell’anno.
Sta andando bene.

Veramente bene. Fino a quando Callum Jackson non termina il suo periodo di prigionia e atterra proprio sulla soglia di casa sua.
Poteva fare a meno di un ragazzo come lui nei suoi registri: un fallimento del sistema e un gran rottura di palle.

Dovrebbe spuntare le crovette, fare il suo lavoro e mantenere le distanze – questo è quello che dice il manuale. Il manuale dice nessun contatto ravvicinato, nessuna situazione a rischio, nessun confronto diretto di alcun tipo.

Ma il manuale non sa nulla della sua brama di sottomissione estrema.
Il manuale non ha la minima idea di come sia desiderosa di scatenare Jackson nel club Explicit, dove il suo lato selvaggio può davvero scatenarsi.
Il manuale non sa nulla…)

Recensione

Dirty Bad Savage è forse il libro che meno mi ha colpito del panorama Westiano. D’altronde non tutte le ciambelle escono col buco.

L’ambientazione è totalmente diversa, troviamo ricchi contro massima povertà e, questo binomio, condito da scene un po’ forti che non mi hanno acceso le sinapsi, hanno contribuito ad abbassare le stelluzze.

Insomma, sto kink non m’ha ciapata.

Però la mano di zia Jade mantiene la sostanza bella solida, eh? Semplicemente non era il mio genere.

Dirty Bad Savage by Jade West

Sophia Harding è tutta apparenza. Dentro di sé ha un uragano di emozioni che le tocca tenere sotto chiave per non sconvolgere la sua ricca famiglia. L’unico modo per scaricare la tensione è tramite la sottomissione sessuale.

Un bel giorno Sophia incontra Callum che è esattamente il suo opposto: randagio, artista di strada e pericoloso.  Tutto in Callum è sbagliato ma non perché sia una persona cattiva, anzi.

Lo è a prescindere, a causa del posto dal quale lei proviene, ma Callum, proprio così com’è, la accende come le luminarie dei sexy shop.

Inizialmente lei lo ingaggia come bodyguard durante un incontro hot con uno sconosciuto in un motel. Poi però le cose diventano più piccanti…

Sophia dovrà tenere segreto Callum. Ma lui starà ai suoi giochi?

Una storia di passione, incontri borderline e contrapposizione tra vita nuda e cruda e mondo delle principesse sul pisello.

Datele una chance!

Giudizio


Sensualità:


Violenza:

♦ Cherry ♦

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: