Dammi mille baci di Tillie Cole

giugno 27, 2018

 

Dammi mille baci di Tillie Cole

 

  • Titolo Originale: A Thousand Boy Kisses
  • Usa, 2016
  • pag. 316
  • Protagonisti: Poppy, Rune 
  • Casa editrice: Always Publishing
  • genere: Young Adult
  • Standalone

 

Un ragazzo. Una ragazza.
Un legame creato in un istante e custodito per un decennio.
Un amicizia che né il tempo né la distanza possono spezzare.
Un amore che durerà oltre il destino.

Poppy Litcheld ha solo nove anni quando si lancia nell’avventura più grande della sua vita, collezionare mille baci capaci di farle scoppiare il cuore. Il suo vicino di casa e migliore amico è il perfetto compagno per quest’avventura. Poppy ha tutto quello che potrebbe desiderare: gioia, risate, baci da togliere il fiato, e il vero amore. Ma crescere è difficile e l’amore può non essere in grado di superare tutti gli ostacoli…

Quando il diciassettenne Rune Kristiansen torna nella tranquilla cittadina della Georgia in cui ha abitato da bambino, ha in mente solo una cosa. Scoprire il motivo che ha spinto la sua inseparabile amica d’infanzia a escluderlo dalla sua vita senza una parola di spiegazione. Ma il suo cuore potrebbe rompersi di nuovo…

 

 

Ho dovuto prendermi una lunga pausa dopo la lettura di questo bellissimo e davvero molto intenso romanzo. Tempo per riflettere, per assimilare, per lasciar depositare le sensazioni nel cuore, per capire fino in fondo.

Perché non è un libro facile, leggero, che faccia sorridere e accarezzi il cuore romantico della lettrice incallita che c’è in me. No, nient’affatto, questa storia il cuore te lo prende, te lo spinge in alto come un palloncino gonfiato a elio, poi… te lo buca con uno spillone e te lo schianta a terra. Arrivata in fondo al racconto dello splendido, romanticissimo Rune e della sua adorata Poppy, il mio stomaco era uno straccio bagnato, sbattuto dal vento e asciugato al sole, pieno di pieghe scolorite.

Maledetta Tillie Cole! Tu sì che sai come arrivare all’anima di chi ti legge! E non importa se l’uccidi, perché quello che sai trasmettere è…pura poesia.

Ascoltavo e ascoltavo. E il mio cuore si riempiva.

Parlare della trama di Dammi mille baci, senza fare alcuno spoiler, è quasi impossibile, ma non temete. Noi del Dirty facciamo più magie del mago Silvan. E… a proposito, avete presente il mago che fa giochi di prestigio divertenti e realizza piccoli sogni e desideri? Questo potrebbe essere Rune, un giovanissimo ragazzino norvegese, trapiantato in Georgia, biondissimo, che parla un inglese da straniero e deve farsi mille nuovi amici, con una vicina di casa deliziosa, giovanissima anche lei, lunghi capelli castani e un fiocco bianco sulla testa, che gli offre la sua amicizia eterna, leale e incondizionata, Poppy. I due diventano inseparabili, migliori amici prima e …qualcosa di più poi, finché il padre di Rune non viene di nuovo trasferito e i due amici devono separarsi.

Le cose migliori, le più belle, non durano mai a lungo. Un ciliegio in fiore è troppo bello per durare un anno intero. E’ più speciale perché la sua vita è breve.

Mentre sono distanti un oceano per due lunghi anni, e a quell’età due anni sono un tempo infinito, Poppy si allontana da Rune senza rispondere a telefonate, mail, messaggi. Rune si sente abbandonato, ferito, tradito, solo, affranto.

In questi due lunghi anni Rune cresce, diventando più bello del peccato e più arrabbiato del diavolo, con tutti: il padre che lo ha portato via, soprattutto, ma anche Poppy, che è sparita senza una ragione. Tornato in Georgia, tutto ciò che vuole è scoprire questa ragione, ostentando freddezza e cinismo.

Ah, amore, amore, cosa combini nei cuori delle persone!

A volte, tutto ciò che abbiamo sono momenti. Qualsiasi cosa succeda in un momento segna la vita, forse è la vita stessa. Catturare sulla pellicola un momento, mantiene quel momento in vita per sempre.

La fotografia è magia.

I due si spiegheranno? Certamente. C’è amore in questa storia? Assolutamente sì. A chili, mille chili d’amore dolcissimo e salvifico, chiuso dentro un vaso, dono di una nonna anche lei piena d’amore. Un vasetto meraviglioso che contiene mille cuoricini dove Poppy deve segnare tutti i suoi baci migliori, più intensi, dati e ricevuti dal suo Rune, per la nostra immensa gioia.

Raggi di luna nei cuori e sole splendente nei sorrisi.

E non credete che ci sia soltanto la storia d’amore di questi due giovani ragazzi, eh? In questo libro c’è Amore in ogni sua forma: quello dei genitori per i figli, che con fatica ma senza mai darsi per vinti comprendono, spalleggiano, spronano, rimbrottano, ma anche rispettano. Quello dei nonni, perché la nonna di Poppy è una splendida migliore amica. Quello dei fratelli, perché è bellissima l’intesa tra Poppy e le sue sorelle, e quella che Rune costruisce col fratellino Alton… Quella degli amici e le amiche dei due protagonisti, che sono presenti al loro fianco, ma si fanno da parte quando devono.

Mi potreste dire che Poppy e Rune sono solo due ragazzini, ma vi risponderei che sono anche grandi come giganti, e belli quanto la vita stessa. E’ una giostra pericolosa e spaventosa, ma merita un giro, non abbiate paura.

Cos’altro aggiungere? Un paio di avvertenze: non leggete questo libro se i drammi non fanno per voi, perché ci si commuove dal 5% della lettura e si va in crescendo, ma nemmeno perdetevi questo viaggio nel mondo di Poppy e Rune, perché abbiamo avuto tutti diciassette anni, abbiamo creduto nel bene che trionfa sul male, abbiamo amato e abbiamo sofferto come mai più così tanto nel resto della vita. E perché a quell’età tutte le albe sono più rosa, i sogni sono più grandi, e i baci… sono i migliori del mondo.

Con il cuore a pezzi, ma sorridente per aver letto una perla di rara bellezza,

 

Giudizio:

Sensualità: /

Violenza: /

 

Navillus

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: