Cruel and Beautiful di AM Hargrove e Terri E Lain

Giu 1, 2018

 

Cruel and Beautiful di AM Hargrove e Terri E Lain

  • Titolo Originale: Cruel and Beautiful
  • Usa, 2015
  • pag. 401
  • Protagonisti: Cate, Drew
  • Casa editrice: Quixote Edizioni
  • genere: New Adult
  • Standalone

Serie Cruel and Beautiful (1)

Cate Forbes, una studentessa zelante con un futuro pianificato con cura, non sa nulla sull’amore. Quando accetta un appuntamento al buio con un ragazzo che sembra essere una vera delizia per gli occhi, pensa di potersela cavare con una sola notte di divertimento, ma il piano di Cate fallisce subito, quando dà un’occhiata al sexy…
Drew McKnight, l’instancabile specializzando in Medicina e giocatore di hockey che sa cosa vuole: una carriera in Oncologia, e Cate. Malgrado abbia sentito dire che la fantastica bruna sia un po’ incostante nelle sue relazioni, una sola serata insieme non è ciò che lui ha in mente. Determinato ad averla a ogni costo, le mostra con esattezza quello che un futuro con lui potrebbe regalarle.
Però la vita ha altri piani, l’impensabile accade e tutto comincia ad andare in pezzi. Entrambi troppo coinvolti, dovranno combattere la crudeltà e aggrapparsi alla bellezza.

 

 

 

La canzone, con le sue note tetre, mi ricorda il passato. Vorrei restare, ma il dolore è come una lancia nel petto che mi costringe a correre via…

Avete presente quando iniziate a leggere un libro sapendo già in partenza che vi piacerà da morire?

Ecco, non è questo il caso.

Perché già nel prologo succede qualcosa che io e il mio cuoricino debole non riusciamo proprio a sopportare… Ma ugualmente io e la mia testa dura siamo andate avanti a leggere, perché “se tutti quelli che lo hanno letto dicono che è meraviglioso deve esserlo per forza”.

Ebbene, l’ho finito la scorsa notte e ho fatto una fatica immensa. Intendete bene, non è che non mi sia piaciuto, eh? È davvero un libro molto intenso che non si può definire in alcun modo brutto. Ben scritto, ben tradotto, ben strutturato, con una trama ipnotica, dei protagonisti avvincenti e… una suspense che ti lascia nel dubbio per quasi tre quarti di storia. Eppure qualcosa con me non ha funzionato.

La protagonista, Cate, studentessa universitaria, si innamora, riamata, di un giocatore di hockey, Drew,  specializzando in medicina oncologica. Lei è bellissima, lui pure, lei ha alle spalle una famiglia che la ama, lui pure. Lei ha splendide amiche, lui splendidi amici.

Tu leggi, storci il naso e ti aspetti una badilata sui denti da una pagina all’altra. Perché lo sai che qualcosa si deve spezzare, troppe cose positive manco Gastone Paperone se le merita, figuriamoci i protagonisti di un romance… E infatti, puntuale come le tasse, arriva la bastonata.

Tutto sembra franare intorno a Cate, salvo che la sua famiglia, i suoi amici e gente nuova, di nuovo splendida, manco a dirlo, la convincono a poco a poco che può tornare a sperare e sognare un mondo d’amore e bellezza con Drew.

Una lacrima sfugge al mio occhio e so che non posso tornare indietro, quest’uomo è mio e io sono sua.

Tutto perfetto, quindi, eppure io ho faticato ad arrivare in fondo, mi sembrava di una lentezza e lunghezza interminabili. Spiegare i miei motivi senza fare spoiler mi è quasi impossibile, ma ci proverò. Oltre al fatto che avviene nel prologo, a cui ho già accennato, e che per me è già un limite assoluto, ci sono un paio di caratteristiche che mi impediscono di godere appieno di una lettura: l’esagerata perfezione del protagonista che me lo fa percepire come noioso e in un certo qual modo anche come… predestinato. Infine abbiamo una protagonista a cui si ripropone la stessa situazione a distanza di tempo e luogo. Insomma, il destino, sempre questo dannato destino che si accanisce su questi protagonisti romantici…

Nonostante queste mie sensazioni resta comunque una lettura che alla maggior parte delle lettrici sta piacendo infinitamente, e che chissà… potrebbe piacere anche a voi. O piuttosto potreste invece trovarvi d’accordo con me? Dovete solo leggere e sperimentare…

 

Giudizio:

Sensualità:

Violenza: /

 

Navillus

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: