Credence di Penelope Douglas

Titolo Originale: Credence

Usa: 2020

Pagine: 485

Protagonisti: Tiernan, Noah, Kaleb, Jake

Genere: Forbidden Romance, Erotico

Casa Editrice: Inedito

Data di Uscita: 13 gennaio 220

Credence di Penelope Douglas

Tiernan de Haas doesn’t care about anything anymore. The only child of a film producer and his starlet wife, she’s grown up with wealth and privilege but not love or guidance. Shipped off to boarding schools from an early age, it was still impossible to escape the loneliness and carve out a life of her own. The shadow of her parents’ fame followed her everywhere.

And when they suddenly pass away, she knows she should be devastated. But has anything really changed? She’s always been alone, hasn’t she?

Jake Van der Berg, her father’s stepbrother and her only living relative, assumes guardianship of Tiernan who is still two months shy of eighteen. Sent to live with him and his two sons, Noah and Kaleb, in the mountains of Colorado, Tiernan soon learns that these men now have a say in what she chooses to care and not care about anymore. As the three of them take her under their wing, teach her to work and survive in the remote woods far away from the rest of the world, she slowly finds her place among them.

And as a part of them.

She also realizes that lines blur and rules become easy to break when no one else is watching.

One of them has her.

The other one wants her.

But he…

He’s going to keep her.

“I’m not sure why her father thought secluding his daughter up on a mountain with my sons and me was a good idea, but we have all winter to find out.”

Penelope Douglas è una delle mie autrici straniere preferite. Riesce a tingere i suoi libri di tonalità oscure e proibite facendomi amare ogni pagina dall’inizio alla fine, lasciandomi poi un senso di vuoto, di totale mancanza dei personaggi.

Credence è il suo ultimissimo libro, qualcosa di potente e terribilmente bollente. Un libro che può essere tanto amato quanto facilmente frainteso.

Come per Birthday girl, si tratta di un forbidden romance. Solo che al pentolone degli ingredienti, oltre allo “zio” Jake, dobbiamo aggiungere due fratelli molto conturbanti. Chi ha difficoltà nel digerire rapporti multipli o addirittura multiproprietà, si astenga dalla lettura. Chi invece è pronto a lasciarsi condurre dalla bravissima Penelope, dalla solitudine di LA alla impervia Chapel Creek, si prepari per picchi folli di caldane che menopausa levate proprio.

No, non vi dirò proprio nulla di più a riguardo. Vi dico solo che ho gioito così tanto che l’ho letto tutto d’un fiato.

In un periodo letterario in cui disperatamente necessitavo di letture così, dove il pensiero di The Wild della Webster mi tirava calci immaginari negli stinchi, finalmente ho trovato Credence.

E l’ho letto.

L’ho divorato.

Me lo sono goduto.

Bravissima Penelope. Anche se io, sotto sotto, tifavo per qualcun  altro… ora sono sicura che non guarderò mai più la montagna con gli stessi occhi.

Giudizio:

Sensualità:

Violenza:

Cherry

Author: Cherry

Rispondi