Come petali di ciliegio di Mia Another

Come petali di ciliegio di Mia Another

Italia: 2019

Pagine: 428

Protagonisti: Ty, Isabel, Ryuu

Genere: Contemporary Romance

Casa Editrice: Self

Data di Uscita: 15 aprile 2019

Come petali di ciliegio di Mia Another

Questa è una storia d’amore ambientata nello schematico caos della poliedrica città di Tokyo. Una storia scandita dal lento cadere dei petali di ciliegio e dalla sensualità del kinbaku, o shibari, l’arte di legare i corpi per esaltarne la bellezza.

Una storia dove per trovare il vero amore è necessario squarciare la tela della vita quotidiana e guardare oltre. La storia di due anime legate dall’indissolubile filo rosso del destino. A volte il confine tra giusto e sbagliato diventa così sottile. A volte è il destino che sceglie per te, che decide chi devi amare. E non puoi farci niente, non puoi resistere. Quando Isabel è partita per studiare a Tokyo, si è portata dietro una valigia piena di determinazione e di fogli bianchi da riempire con i suoi disegni.

Nella sua nuova vita da studentessa, non avrebbe mai immaginato di trovare l’amore. Ty è dolce, premuroso e passionale, il compagno ideale per affrontare un luogo così diverso da casa. Sarebbe una follia rischiare di perderlo. Sarebbe come squarciare la tela di un quadro perfetto. E se ci fosse qualcosa di tremendamente ammaliante, dietro a quella tela? Ryuu, il suo migliore amico, porta con sé il buio e la calma di un lago ghiacciato.

Tratti misti e tutto il fascino dell’Oriente, nei suoi occhi neri c’è un abisso impenetrabile. Lui possiede qualcosa che Isabel desidera ardentemente: padroneggia un’arte antica che la ossessiona, che cerca di riprodurre nei suoi disegni e che risveglia il lato più intenso della sua ispirazione.

“Come Petali di Ciliegio è la versione migliorata e rieditata de Il Filo Rosso del Destino, romanzo che, dopo una serie di problemi con Amazon tra blocco e oscuramento, è tornato con una nuova veste. Questa edizione reloaded contiene varie migliorie al testo, piccole aggiunte e approfondimenti di alcuni personaggi secondari, un prologo, due capitoli aggiuntivi, e un nuovo finale”.

Ci tengo a ringraziare anticipatamente Mia per avermi dato la copia arc di un libro che mi era sfuggito dalle mani quando ancora si chiamava “Il filo rosso del destino”.

Ora è intitolato “Come petali di ciliegio” ma la bravura di quest’autrice l’ha portata proprio dove meritava, tra le braccia di una CE, per cui non si sa se il titolo rimarrà il medesimo.

Posso iniziare col dirvi di aver letto una storia veramente molto bella, completamente fuori dalla mia sfera conoscitiva. Non sono un’appassionata della cultura giapponese, non mi intrippa il Kinbaku o Shibari, non conosco le usanze nipponiche. Mi sono trovata quindi catapultata in un mondo a me ignoto, senza però sentirmi fuori luogo.

Lungo il percorso ho imparato termini nuovi, anche se letti alla mia maniera, e ho scoperto che non sempre è necessario apprezzare l’argomento trattato, perché è la bravura dell’autore a far innamorare. E Mia questa capacità ce l’ha, eccome!

Come petali di ciliegio è la storia di Isabel, una ragazza occidentale che si è fatta il mazzo per arrivare dove sognava: entrare nella facoltà di Belle Arti della Gedai per diventare fumettista.

Nonostante la caparbietà, non è semplice sopravvivere in una città come Tokyo. Spesso la nostalgia canaglia si fa sentire e mette in crisi anche i più forti.

“Dovrei imparare a vivere come gli altri ragazzi, adeguarmi, e smetterla di guardarmi intorno come se cercassi continuamente una via di fuga.”

Isabel però è anche arte, passione, istinto. Ed è proprio la combo di questi tre elementi a portarla a scegliere come soggetto del suo progetto l’arte del kinbaku.

Il destino però non sempre gioca in maniera pulita…

Ryuu, il migliore amico del suo fidanzato Tyler, è un nawashi. Ryuu pratica il kinbaku.

“Spietato, inclemente, di ghiaccio e di pietra. Ryuu mi spiazza e mi spaventa.”

E quando la ricerca per il suo disegno la porta dritta da lui, ecco che la curiosità accademica diventa vera e propria passione, una passione che purtroppo deve rimanere segreta.

Riuscirà la testa a vincere sul cuore? Non vi resta che scoprirlo.

Confesso però che mi sono posta una domanda durante la lettura: fin dove è giusto ascoltare le emozioni e quindi vivere egoisticamente, e quando invece deve intervenire la ragione per portarci sulla via più giusta?

“Puoi soddisfare veramente il corpo solo quando la mente è appagata.”

Non perdetevi Mia Another, perché con dolcezza e delicatezza infinite, vi porterà per mano in una città così diversa dalla nostra da sembrare a volte surreale. Vi legherà con corde invisibili alla sua storia, rendendovi impossibile staccare gli occhi da essa e vi farà sognare con la leggenda del filo rosso del destino.

“Noi siamo due parti di una cosa sola. Due parti che si sono incontrate per caso, senza nemmeno cercarsi. Due petali di ciliegio sospinti nella stessa direzione dal vento.”

Giudizio:

Sensualità:

Violenza:

Cherry

Author: Cherry

Rispondi