Blankness di Mary Lin

Italia: 2020

Pagine: 320

Protagonisti: Jacob, Stacy

Genere: Contemporary Romance

Casa Editrice: Self Publishing

Serie Vipers #2

Data di Uscita: 23 giugno 2020

Blankness di Mary Lin

Jacob

Lasciata l’Irlanda assieme a una manciata di uomini, che sono tutto ciò che rimane del loro vecchio club, Jacob continua a guardare le spalle di suo fratello anche tra i Bad Vipers, nonostante Reel non sia più il suo Presidente.
Chiassoso, maleducato, esagerato, sotto la sua montagna di muscoli vibrano rancori che fatica ad ammettere.
Nessuno è mai riuscito a scavare oltre gli strati dei suoi eccessi.
Nessuno, a parte lei, che deve tenere lontana il più possibile.

Stacy

Quando la sua migliore amica è tornata in Canada, Stacy non si aspettava certo di veder riapparire la dolce Avery assieme a un branco di biker dall’aria truce. Una novità che lei trova stuzzicante.
Sfrontata, provocatrice, incontenibile, Stacy ama orbitare attorno a qualsiasi pericolo. Detesta le regole, odia le imposizioni, è attratta da limiti che ogni sano di mente non oserebbe mai valicare.
E, soprattutto, è attratta da lui, e la sua missione sarà farlo capitolare.

Eppure, è risaputo: a giocare col fuoco si finisce bruciati.
E, quando le fiamme si spengono, non rimane altro che oscurità.

Jacob è quel tipo d’uomo che hai voglia di spogliare fin dal primo sguardo, per scoprire se anche sotto ai vestiti è sporco di olio di motore e di cose impronunciabili ad alta voce, il tipo d’uomo di cui vuoi sapere quanto inchiostro ha inciso sulla pelle. Un tipo di uomo che si trascina dietro un misto di sudore, di virilità e di proibito, che vorresti non lavasse mai via.
Diavolo, è trasandato, ma lo leccherei dalla testa ai piedi.

Chi di voi non ha sentito l’aumento della salivazione? Non so voi, ma dopo aver letto Blankness di Mary Lin sicuro come l’oro non soffro della secchezza della fauci.

Di tutte le fauci.

Ci sono autori che hanno l’abilità di creare mondi incantati in cui vorresti perderti e mai trovare la via di casa e altri invece che, sfiorando il pelo della realtà, ti mollano un cazzotto nello stomaco. Ecco, Mary Lin fa parte dei secondi, coloro che ti prendono dritto agli organi vitali e ti lasciano moribondo già dai primi capitoli.

Oggi vi parlo del secondo volume della serie Vipers. Come al solito consiglio di mantenere l’ordine di lettura, ma sentitevi liberi di leggerlo in ogni caso perché è autoconclusivo. Mettetevi il pizzino sulla pagina dell’autrice però, perché se ancora non le avete dichiarato amore eterno, terminato il libro, diventerete dipendenti dalla sua penna.

I protagonisti sono Jacob, il fratello di Reel conosciuto-amato-odiato-sognato nel primo volume, e Stacy, la migliore amica multicolor, un po’ zozza e pazzerella, di Avery.

La loro storia è fuga e rincorsa, luce ma soprattutto buio. E di oscurità ne vedrete molta.

Perfino nei momenti di totale sconforto c’è quel chicco di luce che pulsa tenace e ti rammenta che vale la pena resistere. Raccoglilo e proteggilo, è prezioso.

Non aspettatevi il biker cattivo come l’aglio, fuori di testa e follemente pericoloso. Anzi, dietro al carattere scontroso e alla facciata di pericolo, esiste un animo puro, qualcuno che quando decide di amare lo fa interamente e se ne fotte di tutto il resto. Perché spesso essere la seconda scelta rende più schivi e pavidi, ma non si tratta di non essere all’altezza della situazione, solo non è ancora il tempo giusto.

E Stacy invece? Lei è fantastica. La forza di questa donna è incredibile e leggere la sua storia mi ha spaccato il cuore in mille pezzettini. Vorrei riavvolgere il nastro e rivivere la sua vita, perché le sensazioni che l’autrice mi ha trasmesso sono state talmente intense da trattenere a stento le lacrime.

Fino a questo momento, avevo creduto che Stacy sapesse di gomma da masticare, ma non potevo essere più lontano del vero. Stacy sa di natura selvaggia, sa di sole, sa di fiamma. Ha il sapore del delirio, della decisione più folle che potessi mai prendere, e della migliore. Stacy profuma di errore e della cosa più maledettamente giusta.

Una storia di rinascita, la loro, il tentativo di provare a vivere quando le premesse sono tutt’altro che rosee, la lotta per la sopravvivenza che rende invincibili… segreti non svelati e passati dolorosi e pericolosi che tornano ancor più spaventosi. Tutto questo è solo la punta dell’iceberg perché poi c’è passione, ardore, follia… quei sentimenti che ti fanno agire d’impulso in preda all’eccitazione più pura e che poi ti fanno vergognare come una ladra. Eppure in quel momento eri vita pura.

Cosa aspettate? Correte da Mary Lin, amate i suoi deliri e godetevi il turbine di emozioni folli che vi farà provare, perché un cocktail di vita così potente è difficile da trovare e quando lo assaggerete, ne diventerete dipendenti.

Bravissima, sei cazzo fantastica!

Giudizio:

Classificazione: 5 su 5.

Sensualità:

Violenza:

Cherry.

Author: Cherry

Rispondi