Birthday Girl di Penelope Douglas

Apr 29, 2018

Birthday Girl di Penelope Douglas

  • Titolo Originale: Birthday Girl
  • Usa, 2018
  • pag. 349
  • Protagonisti: Pike, Jordan
  • Casa editrice: Inedito
  • genere: Contemporary Romance
  • Standalone

Se è tanto sbagliato, perché ti fa stare così bene?

Cosa succede quando una ragazza si innamora proprio dell’ultimo uomo al mondo che dovrebbe desiderare? Jordan non aveva un posto in cui andare quando Pike l’ha accolta in casa. E Pike è stato sempre gentile e premuroso. Per la prima volta dopo tanto tempo, lei si è sentita al sicuro.

Jordan sa bene che lui, anche se non lo dice, vuole proteggerla. Lo vede nei suoi occhi la mattina, a colazione. E quando lui rientra, la sera, Jordan sente il cuore battere più forte. Ma sa che deve smetterla di pensare a lui. Perché Pike è libero, ma lei è impegnata. Pike l’ha accolta nella sua casa, cercando di rendersi utile.

Ma non poteva immaginare che le cose sarebbero diventate così complicate. Pensa continuamente a lei e ogni volta che si incrociano in corridoio rimane senza fiato. Ma non può avvicinarsi, dovrebbe togliersi quel pensiero dalla testa. Eppure più passa il tempo e più Jordan diventa parte di lui. Una parte che non sarà mai libero di amare. Non perché ha solo diciannove anni. Ma perché è la ragazza di suo figlio.


Fa’ che domani sia meglio di oggi.È sempre lo stesso desiderio. Ogni singola candela. Ogni singola volta. Una vita da cui non voler mai prendere una vacanza. Questo è ciò che desidero.

Jordan ha diciannove anni e la determinazione di una donna adulta. Il sostegno famigliare non sa proprio cosa sia ma questo non la distoglie di certo dai suoi obiettivi. Tra scuola, turni sfiancanti al bar in cui lavora, si prende cura di sè e di chi le sta accanto.

Pike è il padre di Cole, il fidanzato un po’ troppo lavativo di Jordan. Trentotto anni, bello, gentile e gran lavoratore. Perfetto insomma. Perfetto per la persona sbagliata però.

A causa di un imprevisto, Jordan e Cole si trovano a dover vivere sotto allo stesso tetto di Pike e, dove i rapporti tra padre e figlio sono un po’ freddi, la vicinanza di Jordan è tutt’altra cosa.

Birthday Girl è piccante al punto giusto, senza essere scabroso, e divertente, senza essere esagerato o comico. Una situazione poco usuale, ma descritta con tatto e personalità, tipici della Douglas.

Mi spiace non riuscire a dare la quinta stellina ma ho trovato la narrazione un po’ lenta nelle parti psicologiche. Resta comunque certamente una bella lettura che non potevamo lasciarci sfuggire.
E ora ascoltiamo il consiglio di papà Lawson e godiamoci la vita.

«Il tempo ti passa davanti come un proiettile», dice, «e la paura ti offre le scuse che cerchi per non fare quello che sai che dovresti fare. Non dubitare di te stessa, non mettere in dubbio le decisioni che hai preso, non lasciarti bloccare dal timore, non essere pigra e non basare le tue decisioni sulle aspettative e la volontà degli altri. Prenditi quello che vuoi e basta, va bene?».

Giudizio:

Sensualità:

Violenza /

◇Cherry◇

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: