Bastardo fino in fondo di Penelope Ward – Vi Keeland

Set 9, 2017
 Bastardo fino in fondo di Penelope Ward - Vi Keeland

Bastardo fino in fondo di Penelope Ward - Vi Keeland

  • Titolo Originale: Cocky Bastard
  • Usa, 2015
  • pag. 336
  • Protagonisti: Chance, Aubrey
  • Casa editrice: Newton Compton
  • genere: New Adult, Contemporary Romance

Serie Cocky Bastard (1)

A volte è necessario perdere tutto per capire di che cosa abbiamo davvero bisogno

Un australiano sexy e arrogante di nome Chance. Era davvero l’ultima persona in cui mi aspettavo di imbattermi nel mio viaggio attraverso il Paese.

Quando la mia macchina si è rotta, abbiamo fatto un accordo: niente programmi, saremmo andati avanti per miglia e miglia passando notti sfrenate in motel sconosciuti senza limiti e senza una meta precisa.

E così quello che doveva essere un normale viaggio si è trasformato nell’avventura della vita. Ed è stato tutto davvero incredibile finché le cose non sono diventate serie. Lo desideravo, ma Chance non si esponeva.

Pensavo che mi volesse anche lui, invece qualcosa sembrava trattenerlo. Non avevo intenzione di perdere la testa per quel bastardo arrogante, soprattutto da quando avevo saputo che le nostre strade stavano per dividersi. D’altra parte si dice che tutte le cose belle prima o poi finiscono, o no? Forse è così, o forse ero io che non volevo vedere la fine della nostra storia…

 

 

«Io ti amo, Aubrey. Non lo vedi? Sono innamorato perso di te. Ti amo più di ogni altra cosa al mondo. Quando ti guardo non vedo te, ma i miei figli. Dannazione, vedo un’intera fattoria di bambini e capre sorde, cieche e stupide. Vedo il mio futuro. Senza di te, non vedo niente. Niente.”

E adesso venite a dirmi, se ne avete il coraggio, che una poveretta non si innamora alla follia di un matto che ti dice cose simili! Aubrey non ha scampo, nonostante provi con tutta se stessa a respingerlo. Uomini come Chance, primitivi con la mania del possesso e del marchio del territorio (e la loro donna fa parte del territorio, lo sanno che non è un oggetto, ma è così lo stesso), hanno un fascino che millenni di femminismo e parità dei sessi non cambieranno mai, come la bontà del ragù della nonna e dell’acqua dei ruscelli montani.

Copertina Originale

Copertina Originale

Aubrey e Chance si incontrano e in pochi giorni si innamorano perdutamente l’uno dell’altra, con una naturalezza e credibilità che ti inchiodano alle pagine, con il sorriso sulle labbra.
Ma se la prima parte è avvincente, la seconda è a parer mio fenomenale. Chance dà fondo ad ogni arte seduttiva per convincere Aubrey a dargli una seconda possibilità. Il sexy bastardo si rivela di una dolcezza e di una sensibilità tanto rare da non lasciare scampo a nessuna donna dotata di sano apparato riproduttivo…

«Attrazione è un sentimento troppo mite per spiegare cosa succede quando ti guardo. Io voglio conquistarti. Voglio guardare il tuo splendido viso mentre affondo dentro di te, così forte da fare quasi male. Voglio penetrarti così a fondo che non saresti in grado di camminare per giorni. L’unica cosa più bella del tuo viso quando mi sorridi è il tuo viso quando sono dentro di te». Chiuse gli occhi e poggiò la fronte alla mia. «Quindi sì, hai ragione. Non sono attratto da te. Sono incantato da te».

Deliziosi anche i personaggi di contorno: la sorella Adele, la vicina di casa svitata, la barista (anche se sul finale una padellata sui denti ci stava…) e… Pixy/Costoletta!!! L’adorabile capretta che sviene dall’emozione e si comporta come un cagnolino da compagnia!

Davvero un bel viaggio nell’amore, oltre i limiti dello spazio, del tempo, del livello sociale, del lavoro, del denaro. Nonostante qualche scena un po’ esagerata, ma che doveva divertire e lo ha fatto, e qualche brutto strafalcione grammaticale nella traduzione, è certamente un bel romanzo da leggere e amare.

 

Voto:


Sensualità:


Violenza: –

 

-Navillus-

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: