Bait by Jade West

Set 18, 2017


Bait by Jade West

Bait by Jade West

  • Usa, 2017
  • pag. 403
  • Casa Editrice: Inedito
  • genere: dark romance

Sono alla ricerca del mio mostro nel buio. Correrò ma tu sarai più veloce. Giocheremo al gatto con il topo, finché non mi catturerai.

Un estraneo online.
Capelli scuri e occhi cupi, che conoscono i miei più sporchi desideri ancora prima di me.
Una fantasia di cui non si dovrebbe mai parlare. Eppure, lui è riuscito a strapparmi una confessione.
E adesso verrà a cercarmi.


Rude. Perverso. Pericoloso.
Sarà una notte fatta per abbandonarsi e dimenticare.
Mi farà sua e fingerò di non volerlo.
Scapperò e lui mi inseguirà.


Perché gliel’ho chiesto io.
L’ho supplicato.
Stanotte, nelle tenebre, lui è il cacciatore.
E io sono l’esca.

Cominciamo con la mia primissima recensione col botto. Jade West è una giovane autrice di cui sono perdutamente innamorata.

Ha uno stile fresco e scorrevole, ma soprattutto ogni suo libro esplora una perversione diversa con una semplicità e naturalezza tale da farti adorare ogni protagonista o kink, anche se magari non proprio nelle tue corde.


Bait è il suo ultimo libro. Inizialmente nato come stand-alone, voci di corridoio dicono che si possa sperare in un seguito anche se i protagonisti potrebbero variare. Chi vivrà vedrà insomma.

L’argomento trattato in questo libro è un tantino delicato. Abigail, la protagonista, ha un desiderio pericoloso. Più che un desiderio è una necessità. A causa di un passato recente pieno di dolore e sofferenza che continua a perseguitarla, vuole scappare e tornare a vivere.

E quale modo migliore per tornare a provare emozioni che fuggire ed essere Bait, la preda? Così decide di tentare il tutto per tutto, la disperazione che prova è tale da farla approdare su un sito d’incontri e farle mettere un annuncio, ben consapevole che trovare quel che cerca potrebbe essere paragonato al famoso ago in un pagliaio.

Sono alla ricerca del mio mostro nel buio.
Correrò ma tu sarai più veloce.
Giocheremo al gatto con il topo, finché non mi catturerai.
Non saprò chi sei, e farò finta di non volerlo.
Tu fingerai che non ti importa.
Ti dirò che non voglio.
Tu mi dirai che ti prenderai ciò che vuoi comunque, e lo farai.
E sarà violento.
Una notte selvaggia dove tutto è concesso, e poi non ci rivedremo mai più.

Leo, Phoenix, è un uomo distrutto. Il suo passato pesa su di lui, i suoi demoni li porta nel cuore e sulla pelle.

Come una fenice vuole rinascere dalle proprie ceneri e quando online scova l’annuncio di Abigail, qualcosa gli scatta dentro e la voglia di tornare a vivere, a provare emozioni lo spinge a risponderle dapprima allontanandola, e poi trovando in lei un possibile appiglio, la famosa luce in fondo al tunnel.

Può darsi che un po’ di oscurità ci riporterà entrambi verso la luce.

La premessa era quella di un unico incontro, un tentativo di risalita dal baratro in cui Abigail si trovava.

Ma le emozioni sono forti, i desideri vengono esauditi e quando tutto finisce il vuoto torna a circondarla. Ma non è ciò che oramai Bait vuole. Dopo esser tornata a respirare non può più far finta di nulla, qui si tratta della sua vita e lei la rivuole indietro e farà di tutto per tornare a vivere.

Mi hai riportato in vita. Stare con te mi ha ridato la speranza che avevo perso. Non posso tornare indietro.

BAIT è la storia di due cuori devastati da un passato ingiusto che si ritrovano nel meno convenzionale dei modi.


BAIT è dark, suspense e adrenalina. BAIT è BAIT. Non ci sono parole per descrivere quanto perfetto sia l’incontro tra due anime affini che insieme tornano finalmente a respirare.

A loro modo però, l’oscurità di cui si circondano è la linfa vitale in un mondo totalmente normale.

I miei demoni sono a piede libero, danzano insieme al diavolo sopra la mia spalla. Ho messo a tacere da tempo la mia sensibilità, e al suo posto c’è un senso di dissolutezza che ancora non riconosco come mio, ma lo desidero.
Spero che persista, così come il senso di libertà.
Voglio provare questa sensazione di benessere per sempre.

Jade cara, anche questa volta ti sei superata. Grazie.

Ho atteso l’uscita di Bait come una tossica in astinenza tediando le mie compagne di merenda all’inverosimile. Ma l’attesa è stata totalmente ripagata.

Giudizio:

Sensualità:

Violenza:

♦ Cherry ♦

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: