All the Rage by TM Frazier

Ott 27, 2017

All the Rage by TM Frazier
All the Rage by TM Frazier

  • Usa, 2016
  • pag. 263
  • Protagonisti: Rage, Nolan
  • Genere: Dark Romance

Spin Off Serie King

Mi chiamano Rage.
Il mio vero nome è come un’ombra, sempre addosso ma troppo difficile da riuscire ad afferrarmi.


Tengo un profilo basso, affinché nessuno sospetti della brutale violenza di cui sono capace e che commetto ogni singolo giorno.
Sapete, sono una ragazza. Ho diciannove anni.
E sono un’assassina.
Ho l’aspetto di una maledetta cheerleader, ma sono in grado di neutralizzare un uomo che è tre volte la mia corporatura in tanti modi, senza esitare.
Questa è l’unica vita di cui sono a conoscenza. È tutto ciò che voglio imparare. Tiene lo schifo sepolto in profondità, e ne ho bisogno. Mi permette di vivere senza pensarci troppo.
Senza dover rimuginare sul passato.
Fino a lui.
Tutto cambia, quando il mio prossimo obiettivo diventa un ragazzo comune.
E il mio primo amore.
Sono costretta a scegliere. La sola vita che ho conosciuto deve scomparire, oppure toccherà a lui.
In ogni caso, sarò l’unica a premere il grilletto.

TM Frazier, mannaggiatttè.
All The Rage è uno spin off della serie KING.
Rage, la protagonista, la si incontra in Soulles quando viene ingaggiata da Bear per tenere Thia al sicuro dai Beach Bastard.
La stravaganza del personaggio e la curiosità che scatena quando la si incontra sono tali che proprio non è stato possibile ignorare l’esistenza dell’ebook. Per cui signora Frazier, se ci dessi un taglio, forse, e dico forse eh, tornerei ad avere una vita oltre che a tenere il naso incollato al mio amato Kindle. #CrediciCherryCredici

All the Rage

Il libro inizia con una piccola Rage, nata Hope, che passa da uno specialista all’altro a causa della sua personalità molto complessa. Apparentemente è emotiva come una noce. Hope non prova sentimenti diversi dalla rabbia che la avvolge e la fa bruciare, non è triste se qualcuno si fa male, non le dispiace se muore il cane del vicino o se nei film la protagonista schiatta. L’unica cose che la tange è la germofobia.

Questa cosa a tratti è esilarante, soprattutto quando si incontrerà la Rage ventenne maniaca della pulizia.
Hope ha un amichetto, l’unico diavolo che non ha paura di lei e che le sta accanto. Cody sa tutto, capisce che lei è differente e crea delle regole che lei possa seguire per sembrare normale agli occhi degli altri.

Della serie: se a Hope piace uccidere, non è che bisogna per forza dirlo in giro, no?
La loro amicizia è senza barriere e finalmente Hope, soprannominata Rage da Cody, può essere se stessa e dire quello che realmente pensa. Con lui sperimenta tutto poiché parte delle regole di Cody è provare ad essere normali. Magari ci piace, chi lo sa!
Arriva persino alla sera del ballo del liceo in sua compagnia e, come tutte le ragazze prima di lei, inaugura il sedile posteriore della macchina. Emozioni? Zero. Rage capisce che è giunto il momento: contatta Smoke, il suo mentore Biker conosciuto anni prima in una situazione eccezionale, e parte con lui verso la sua nuova avventura abbandonando la famiglia e il povero Cody.

Ora si torna al presente. Una Rage non ancora ventenne vive come una randagia, si sposta a bordo del suo scooter vintage e fa esplodere gli edifici alle sue spalle, ammirandone la perfezione assoluta. Rage è una mercenaria, un’assassina a sangue freddo, una balia quando serve e una sociopatica durante il giorno. Ah, pure di notte perché Rage non dorme. Però è bionda, si veste di rosa ed è bella come una bambola.
Un giorno Smoke la chiama per affidarle un nuovo incarico: tenere sotto controllo un certo Nolan e scoprire cosa nasconde.

All the Rage by TM Frazier

Facile e palloso insomma. Peccato che Nolan abbia un cane, questo cane cada in piscina e Nolan, in sedia a rotelle, decida di buttarsi per salvare la palla di germi. Rage a sto punto deve intervenire.

Oramai la sua copertura è saltata, da semplice osservatrice è costretta a restare nei paraggi di Nolan e quindi a rimanerci a stretto contatto. E a disinfettare ogni superficie della casa in cui si trasferirà, compreso fare il bagno al cane.
Ma chi è realmente Nolan? Possibile che abbia informazioni preziose un ragazzo semplice come lui? Cosa cerca esattamente Smoke?
Il tempo passa e Rage indaga, senza esito positivo. Una sera però accade l’irreparabile. Rage, in difesa di Nolan, non riesce a contenere la sua famosa rabbia e scopre quindi tutte le carte.

Ma Nolan non è una persona qualunque, anche lui ha dei segreti e decide che è giunto il momento del confronto.

“When you feel that temper of yours crossing over that point of no return then you take that shit out on me. If you have to unleash whatever is going on in that pretty brain of yours, then you unleash it on me. You give me your anger and you don’t leave again. You hear what I’m saying? Come at me, Rage. Give me all you fucking got and I’ll give it right back. Take it out on me. On my body. I promise, I can take it.”

Come farà la nostra germofobica a lasciarsi andare alle prime emozioni e a sopravvivere nel contempo?
Eppure niente è così semplice. Rage ha dei nemici, Nolan ha qualche discorso in sospeso e i cattivi esistono e persistono.
Solo chi ha incontrato la tastiera della Frazier potrà perdersi felice e contento nel labirinto creato da ogni personaggio. Uno spin off interessante, una protagonista fenomenale e tante, tante emozioni.
#TeamBiker, #TeamFrazier

Giudizio:


Sensualità:


Violenza:

♦ Cherry ♦

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: